Home | Tempo d'Europa | Consiglio d’Europa: in Italia 532 giorni per sentenza

Consiglio d’Europa: in Italia 532 giorni per sentenza

Situazione preoccupante da monitorare attentamente. Sono i termini riferiti all’Italia usati nel capitolo dedicato a efficienza e qualità dei tribunali e dei procuratori che chiude l’ultimo rapporto del Cepej, organo del Consiglio d’Europa, che ogni 2 anni fotografa il funzionamento dei sistemi giudiziari dei paesi membri dell’organizzazione paneuropea. A preoccupare il Cepej sono innanzitutto i tempi per arrivare a chiudere milioni di cause accumulate nell’arretrato dei tribunali di primo grado. Il Cepej ha calcolato che ai ritmi di lavoro del 2014, per un contenzioso civile o commerciale occorreranno 532 giorni per avere una sentenza. A Malta 536, in Bosnia 603, in Slovacchia 524, in Andorra 460, contro una media europea di 237 giorni.

Newsletter

Guarda anche...

azzurri

Russia 2018 addio. Azzurri fuori dai Mondiali

Russia 2018 addio: Italia-Svezia finisce 0-0 e sfuma così il sogno Mondiale. Allo stadio San …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi