Home | Eventi | Verona: una mostra dedicata alla misteriosa civiltà dei Maya

Verona: una mostra dedicata alla misteriosa civiltà dei Maya

“Siamo orgogliosi di poter presentare a Verona questo tributo ad una delle civiltà più misteriose e affascinanti della storia del genere umano”, ha detto il sindaco di Verona, Flavio Tosi, presentando la mostra “Maya. Il linguaggio della bellezza”, che si è aperta ieri, sbato 8 ottobre al Palazzo della Gran Guardia a Verona.

Fino al 5 marzo 2017 saranno esposti 300 pezzi della civiltà Maya. L’esposizione presenta sculture, stele monumentali, elementi architettonici, figure in terracotta, maschere in giada, strumenti musicali e incensieri. I tre grandi periodi – preclassico, classico e postclassico – che dal 2000 a.C. al 1542 d.C. hanno visto fiorire questo popolo, sono spiegati attraverso capolavori come il Portastendardi, scultura risalente all’XI secolo; la Testa raffigurante Pakal il Grande che visse dal 603 al 683 d.C.; la Maschera a mosaico di giada raffigurante un re divinizzato o come l’Adolescente di Cumpich, scultura risalente al periodo tardo classico ritrovata nel sito archeologico di Cumpich.

Newsletter

Guarda anche...

maternitacs

Verona. Il tema della “maternità” al centro della mostra alle origini della pittura moderna

Il tema della maternità, declinato nell’arte italiana fra Otto e Novecento, è al centro della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi