Home | Cinema | Roma FF11: “Cinema senza frontiere” con il progetto MigrArti

Roma FF11: “Cinema senza frontiere” con il progetto MigrArti

“Cinema senza frontiere” è l’evento organizzato da Festa del Cinema di Roma, MIBACT/ progetto MigrArti, Scuola Di Donato, Associazione Genitori Scuola Di Donato e Apollo 11: sei notti di cinema e incontri nel quartiere multietnico per eccellenza, l’Esquilino. Da domani, lunedì 17 ottobre fino a sabato 22, ogni sera, alle ore 21, la Scuola Di Donato, vicino a piazza Vittorio (Via Nino Bixio 83), si apre al territorio, trasformando la palestra in una sala cinematografica da duecento posti, dove verranno proiettati sei film che raccontano, con linguaggi e sensibilità differenti, la condizione dei migranti, le difficoltà e i sogni di chi lascia il proprio paese, la scommessa dell’integrazione in nuove realtà. Prima dei film saranno proiettati i cortometraggi vincitori del progetto MigrArti, promosso dal MIBACT. L’obiettivo è di creare un legame sempre più forte tra Festa del Cinema e l’intera città, coinvolgendo il pubblico dal centro alla periferia, per dare vita ad un confronto sui temi dell’accoglienza, della contaminazione culturale e contro ogni forma di discriminazione e di razzismo.

Questo il programma della rassegna, a ingresso gratuito e a cura di Valerio Carocci:

17 ottobre ore 21

Naufragio con spettatore di Fabio Cavalli

Agostino Ferrente presenta L’orchestra di Piazza Vittorio di Agostino Ferrente (2006, 93 min)

18 ottobre ore 21

Asi Stanala Siena – Buon giorno Restelica di Nicola Contini

Rocco i suoi fratelli di Luchino Visconti (1960, 170 min)

19 ottobre ore 21

Babbo Natale di Alessandro Valenti

My Beautiful Laundrette di Stephen Frears (1985, 97 min)

20 ottobre ore 21

Amira di Luca Lepone

Claudio Giovannesi presenta Alì ha gli occhi azzurri di Claudio Giovannesi (2012, 94 min)

21 ottobre ore 21

Beles – la stagione dei fichi d’India di Massimo Ruggiero

Il ribelle dell’Anatolia di Elia Kazan (1963, 174 min)

22 ottobre ore 21

No Borders di Haider Rashid

Gianluca Arcopinto presenta La mia classe di Daniele Gaglianone (2013, 95 min)

Newsletter

Guarda anche...

La Dame Blanche

La Dame Blanche, da Cuba al Villaggio Globale tra hip hop e cumbia

La Dame Blanche, nome d’arte di Yaité Ramos-Rodriguez, racchiude nella sua musica un mix perfetto …

picasso

Picasso. Tra Cubismo e Classicismo: 1915-1925, dal 22 settembre alle Scuderie del Quirinale

È il febbraio del 1917 e in Europa infuria la Grande Guerra. Pablo Picasso, che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi