Home | Teatro | Teatro Greco di Roma: ecco la programmazione stagione 2016 – 2017

Teatro Greco di Roma: ecco la programmazione stagione 2016 – 2017

Il 30 settembre 1996 il Teatro Greco ha aperto per la prima volta le sue porte al pubblico. Nato dalla volontà e dall’amore per l’arte di Renato Greco e Maria Teresa dal Medico, questo spazio si caratterizza per la sua particolare struttura, che richiama simbolicamente la cavea dei teatri dell’antica Grecia.

La visione dei suoi creatori è stata fin da subito quella di dare vita ad uno spazio in cui sia possibile accogliere e presentare ogni forma di espressione artistica performativa. Un teatro moderno, capace di porsi come effettivo tramite tra spettatore e rappresentazione, tra fruizione ed arte. Sapientemente progettato come un contenitore funzionale e versatile, ideale per la rappresentazione artistica di spettacoli di danza, musica, concerti, musical e cinema. La tecnologia messa a disposizione dal teatro e la sua poliedricità consentono, inoltre, lo svolgimento di riprese televisive e manifestazioni quali conferenze, convegni, incontri culturali, convention aziendali, sfilate di moda ed altro ancora.

Una grande attenzione, quella per la produzione, la promozione e l’ospitalità di progetti artistici, che in sintonia con le scelte stilistiche del teatro, contribuiscono al riconoscimento e alla valorizzazione di autori ed artisti italiani giovani e talentuosi. L’esperienza maturata in questi anni di attività ci ha permesso di concretizzare un progetto culturale importante sia per il nostro territorio che per la comunità, capace di dialogare attivamente con un pubblico sempre più ampio ed eterogeneo.

Questa nuova stagione rappresenta per noi una chiara e definitiva manifestazione d’intenti. La stabilità del nucleo artistico, organizzativo e tecnico del Teatro Greco è una strada intrapresa fin da principio, poiché riteniamo che ogni teatro abbia bisogno di un’anima per poter parlare al suo pubblico e che ogni teatro possa raggiungere al meglio le proprie finalità sociali e culturali se orientate in una dimensione che gli è propria.

Il Teatro Greco quest’anno s’identifica con un cartellone volutamente caratterizzante ed originale. Le presenze di pubblico previste per la nuova stagione saranno di circa 45.000 spettatori. Interpreti di comprovata qualità artistica, accompagnati da giovani e virtuosi talenti vi offriranno un’esperienza gioiosa ed autentica, di quello che le arti performative possono trasmettere attraverso lo spettacolo dal vivo.

Un teatro che produce teatro, che finalizza i propri talenti.

Diciannove spettacoli, in sette mesi di programmazione, che offrono grandi proposte di danza, musical, prosa, commedia, canzone e comicità, in un cartellone realizzato da E20 Spettacolo – società fondata su tre diverse esperienze, di promozione, grafica pubblicitaria, management e produzione teatrale da più di vent’anni – con Renato Greco e la direzione artistica di Marco Mattolini.
Ecco che E20 Spettacolo sta realizzando il programma di questa stagione senza sovvenzioni e senza sponsor, con un grande sforzo produttivo, avvalendosi solamente della partecipazione del pubblico. Quindi il claim Le arti dello spettacolo risulta la chiave per ottenere il risultato di partecipazione di chi ama la danza, di chi ama la prosa, di chi ama il musical e di chi ama la musica”.

La Compagnia delle Stelle diretta da Anna Maria Piva, leader nella Produzione Distribuzione – Organizzazione di Commedie Musicali e Performance di Arte e Spettacolo, si sta occupando di curare la programmazione della nascente rassegna dei matinée del Teatro Greco, preziosa “bomboniera” che racchiude al suo interno tanta arte e professionalità, nella duplice veste per Scuole e Famiglie. Un contenitore in cui la scuola possa continuare ad arricchire la formazione dei suoi studenti con lo strumento più magico: il Teatro.

La filosofia del Teatro Greco è un teatro che fa scuola, da un lato nel senso che fa scuola nel senso pionieristico della parola e dall’altro che fa scuola perché sotto il teatro c’è il cuore del teatro che in primo luogo è una famosa scuola di danza, dal quale sono usciti diversi artisti che oggi fanno parte di questo cartellone.

Questo teatro si chiama così non per Renato Greco, come lui stesso racconta: “Nel 1960 io ballavo e il mio debutto è stato al Teatro Greco di Taormina e alla Latomia dei Cappuccini.

Quando mi sono trovato lì ho detto: questo è il mio teatro! Giravo il mondo, non andavo solo a ballare, ma andavo sempre a vedere e studiare com’era fatto il teatro. Il mio modello di riferimento era il teatro greco: la cosa più bella era l’acustica. So esattamente da dove ha preso ispirazione ogni parte di questo teatro. Personalmente ho disegnato,schizzato questo teatro, portando le migliori soluzioni tecniche.”

Il risultato è un teatro versatile, unico nel suo genere. Vi si potrebbe recitare o suonare senza microfono. C’è un’acustica perfetta, con diverse soluzioni tecniche riferite alla struttura. Da ogni posto si vede senza avere impedimento davanti, come la càvea di un teatro greco, perché ci si trova con gli occhi sopra la testa di chi si trova davanti. Interrata, c’è anche la buca dell’orchestra con un’altra invenzione: è stato utilizzato del legno del ’70, parte del pavimento della vecchia scuola di Renato Greco, che amplifica il suono, facendo da cassa armonica. Dei teatri privati è quello che ha il boccascena più grande, è il più profondo, ha le pareti riflettenti per il suono, c’è lo stereo in ogni posizione, ha un sistema girevole, i tagli su binario e anche il ponte luci: il teatro è in realtà uno studio televisivo. Si posso addirittura prevedere 3 differenti soluzioni autorizzate per la sala: 264 posti (studio tv), 392 posti (classico teatro) e 500 posti (palco da concerto o monologhi, 12m x 6m).

Teatro Greco – Via Ruggero Leoncavallo, 10 – 00199 ROMA
Tel. 39 06.86.07.513
Per consultare la programmazione degli spettacoli
www.teatrogrecoroma.it

Newsletter

Guarda anche...

la-siti

Il Teatro come non lo avete mai visto: interattivo, social, virale

Il Teatro come non lo avete mai visto: questo è il nome della prima rassegna …

Visioni Fuori Raccordo – Rome Documentary Fest

Torna a Roma Visioni Fuori Raccordo – Rome Documentary Fest

Torna a Roma, dal 10 al 14 dicembre 2016 al Teatro Palladium, la nona edizione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi