Home | In News | Rugby: Italia – Nuova Zelanda 10-68
rugby-italia

Rugby: Italia – Nuova Zelanda 10-68

Troppo forti gli All Blacks per l’Italrugby guidata da Conor O’Shea: i campioni del mondo in carica passano infatti all’Olimpico di Roma con il risultato di 68-10 nel primo dei tre Test Match autunnali.

La Nuova Zelanda vendica così subito la sconfitta rimediata a Chicago sabato scorso contro l’Irlanda, segnando dieci mete agli azzurri. Nella prima frazione di gioco buon avvio dell’Italrugby, brava a sventare in maniera ottimale le offensive neozelandesi e a ripartire a più riprese nella metà campo avversaria. La meta al 5’ di Malakai Fekitoa rompe però gli equilibri in campo, portando definitivamente avanti i tutti neri. Nella ripresa monologo neozelandese in campo, con i tre quarti ospiti che prendono definitivamente in mano le redini dell’incontro. Il calcio di punizione realizzato al 12’ da Carlo Canna e la meta al 68’ del subentrato Tommaso Boni non bastano a risollevare le sorti di un match quasi mai in discussione.

Newsletter

Guarda anche...

neonati

In Italia nascono sempre meno bambini

Nel 2015 sono stati iscritti in anagrafe per nascita 485.780 bambini, quasi 17 mila in …

italia-rugby

Rugby: Italia-Tonga 17-19

Finiscono con una sconfitta i test match di novembre della nazionale italiana di rugby. Nell’incontro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi