Home | Cantanti | Nevruz con “L’immigrato”, da venerdì 2 dicembre in radio

Nevruz con “L’immigrato”, da venerdì 2 dicembre in radio

Nevruz il suo nuovo singolo “L’immigrato” è disponibile su ITunes (etichetta Molto Pop/Molto srl) e in rotazione radiofonica a partire venerdì 2 dicembre. Il singolo è accompagnato dal videoclip disponibile in anteprima giovedì 1 dicembre su TgCom24.

Nevruz è stato protagonista il mese scorso di una collaborazione insieme a Johnson Righeria con il singolo “Sembra Impossibile”, classificandosi nella top40 dell’ airplay radiofonico indipendente e nella top20 di Itunes.

Il singolo “L’immigrato” è l’inizio di un nuovo progetto discografico in elaborazione per il 2017 e che vedrà nuove sorprese e collaborazioni.

Con questo brano Nevruz è stato finalista nei 70 giovani di Area Sanremo. E’ un brano con un testo di spessore, ed è proprio lui a raccontarci la storia. “Nell’estate del 2015 mi trovavo ai mondiali anti-razzisti che si tengono ogni anno a Bosco Albergati (Bologna). In questo caldo e colorato clima di pace, con la chitarra in mano, nasceva la mia canzone: un invito pacifico a comprendere il profondo malessere dell’uomo che scappa dalla guerra e a non confonderlo con chi di questa cosa approfitta ogni giorno, per business, per interesse personale o per politica. Sia con la cravatta, che con le scarpe rotte, mille sono quelli che ogni giorno usano, anzi, abusano dello strazio delle guerre” – racconta l’artista.

La storia di Nevruz vuole anche raccontare la sua dimensione: “Io, terremotato, sono il primo ad aver avuto meno diritti degli immigrati, ma non per questo faccio differenze. Non è colpa di chi arriva, ma di chi gestisce e manovra. L’uomo è uomo. Bisogna guardare oltre ai confini geografici, culturali, razziali. Se mi rispetti hai lo stesso mio diritto ad essere rispettato. Né più né meno” – continua a raccontare l’artista – “Chi è civile e rispetta gli altri, è e sarà sempre un mio fratello. Chi è delinquente, lo è indipendentemente dalla sua provenienza. Vorrei che nessuno più facesse distinzione tra colore della pelle o paese d’origine, ma solo tra persone civili e persone incivili. Perché l’amore non ha colore.” – dichiara Nevruz.

Newsletter

Guarda anche...

nevruz-e-johnson-righeira

Nevruz: l’intervista per “Sembra Impossibile”, il nuovo singolo insieme a Johnson Righeira

Nevruz e Johnson Righeira insieme per il brano “Sembra Impossibile”. Due mondi quasi opposti, due …

nevruz-e-johnson-righeira

Nevruz e Johnson Righeira insieme per il brano ‘Sembra Impossibile’

Nevruz e Johnson Righeira insieme per il brano “Sembra Impossibile”, già disponibile su iTunes (e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

'

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi