Home | Cinema, TV e Spettacolo | Paolo Ruffini doppiatore d’eccezione di South Park

Paolo Ruffini doppiatore d’eccezione di South Park

Dopo Maccio Capatonda, Frank Matano e Marracash, sarà PAOLO RUFFINI a dare voce a 3 personaggi della penultima puntata della 20esima stagione di SOUTH PARK. Il noto conduttore televisivo, nonché attore, regista e sceneggiatore, si aggiunge quindi alle guest star italiane che hanno doppiato l’irriverente cartoon.

Grande fan della serie, PAOLO RUFFINI, infatti, sarà il doppiatore d’eccezione nella nona puntata dal titolo “Non è divertente” che andrà in onda venerdi 9 dicembre a partire dalle 23.00 solo su Comedy Central, il canale di VIMNI dedicato all’intrattenimento e alla comicità presente in esclusiva su Sky al canale 124.

«Sono molto felice di aver avuto questa occasione perché far parte di South Park è sempre stato un mio sogno e un mio desiderio e spero di essere all’altezza e di meritarmelo. Ho sempre seguito South Park ed è sempre stata una delle mie serie preferite – racconta Paolo Ruffini – Quando è uscito al cinema “South Park – Il film: più grosso, più lungo & tutto intero” sono andato a vederlo tutti i giorni per una settimana. Credo che sia uno degli esempi più anarchici e più straordinari della cinematografia contemporanea. Sono un grande fan della serie, quindi per me è un onore, un piacere, un’occasione stupenda e sono molto felice anche di tornare su Comedy dove tanti anni fa ho condotto il programma “Comicittà” ».

A riprova del suo entusiamo nell’affrontare questo compito, Paolo Ruffini continua: «Viva South Park e viva la libertà! Sono convinto che laddove c’è una comicità e una satira così pungente c’è sempre la possibilità di qualcosa di migliore. Credo che gli autori di questa straordinaria serie abbiano una cultura che è necessaria e per certi aspetti anche indispensabile per fare una satira così pungente. Non la trovo cattiva. La cattiveria sta nella violenza e la volgarità per me è la violenza. Queste non sono né volgarità né cose violente, sono cose che fanno ridere perché sono intelligenti. E aggiungo che con South Park è più facile essere felici».

Le avventure dei protagonisti Cartman, Stan, Kyle e Kenny, della serie di culto ideata da Matt Stone e Trey Parker, vanno in onda ogni venerdi su Comedy Central con due puntate: alle 23.00 la puntata della settimana precedente per la prima volta doppiata in italiano, e, a seguire IN PRIMA VISIONE ASSOLUTA, alle 23.30 il nuovo episodio in lingua originale con sottotitoli, in onda a sole 48 ore dalla premiere americana.

Venerdì 9 dicembre si parte, quindi, alle 23.00 con la messa in onda del nono episodio dal titolo “Non è divertente” doppiato in italiano con la partecipazione di Paolo Ruffini e trasmesso lo scorso venerdì 2 dicembre in lingua originale.
L’ultimo episodio della 20esima stagione, invece, andrà in onda alle 23.30 in lingua originale e sottotitolato in italiano, in prima visione assoluta a solo 48 ore dalla premiere americana.

Nel nono episodio,“Non è divertente”, Paolo Ruffini presterà la voce a tre personaggi: SPACEX WORKER, ELON MUSK, CEO della Tesla Motors, e PRIEST MAXI.
In questa puntata, il giorno del rilascio on line del Troll-Trace si avvicina e il mondo è nel panico. I cittadini di South Park riescono a convincere il nuovo Presidente degli Stati Uniti a distruggere la Danimarca per impedire l’utilizzo del Troll-Trace. Ma in Danimarca è ancora prigioniero il padre di Kyle. Kyle e Ike sono in punizione e non possono toccare il computer, ma devono riuscire a scappare per impedire la Terza Guerra Mondiale.

Quest’anno, “South Park” è stato un avvenimento speciale perchè il cartoon satirico ha compiuto 20 anni. Per celebrare questo importante compleanno, dal 28 ottobre all’1 novembre scorsi South Park e Comedy Central hanno partecipato al Lucca Comics and Games 2016, con uno stand ricco di sorprese dedicato al cartoon il cui allestimento originale è arrivato direttamente dal Comicon di San Diego.

Come sempre “South Park” viene scritto e realizzato all’ultimo istante, proprio per poter dare la propria controversa versione dei fatti del momento, in nome di una satira sempre aggiornata e pungente. Come da vent’anni “South Park” continua a ripetere: Nessuno si salverà!

Dal 1997 a oggi “South Park” si è aggiudicato ben 13 nomination agli Emmy Awards, vincendone 4, oltre a essere stato incluso dalla rivista Rolling Stones tra i 100 migliori show televisivi di tutti i tempi.

Newsletter

Guarda anche...

Maurizio-Battista

Comedy Central: lunedì 17 settembre torna Maurizio Battista in “Scegli una carta”

A grande richiesta, Maurizio Battista torna in esclusiva su Comedy Central, il canale di Viacom …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi