Home | Teatro | Scala di Milano: tredici minuti di applausi per la Madama Butterfly

Scala di Milano: tredici minuti di applausi per la Madama Butterfly

Tredici minuti di applausi per la Madama Butterfly, l’opera che ha inaugurato la stagione alla Scala di Milano. Un vero riscatto per l’opera di Giacomo Puccini, che quando fu eseguita per la prima assoluta nel 1904 fu sonoramente fischiata.

Applausi per tutti i protagonisti e per il direttore Riccardo Chailly, che ha voluto riportare in scena l’originale. “Ho voluto seguire la volontà di Puccini – ha spiegato Chailly prima di entrare in scena -. E’ stata una decisione importante e certamente interessante, ma anche doverosa nei confronti dello stesso Puccini”, che torna alla Scala dopo più di 30 anni, “l’ultima volta fu la Turandot nel 1983”.

Il regista lettone Alvis Hermanis ha firmato un allestimento dalle suggestioni esotiche, ispirandosi al teatro kabuki e all’iconografia giapponese. Grandi applausi, tra gli altri, per la soprano uruguayana Maria José Siri che ha debuttato nel ruolo della sfortunata protagonista.

Newsletter

Guarda anche...

Notturni in Castello

Milano. Notturni in Castello ultimi due concerti in programma

Milano ritrova nelle note dei Notturni in Castello la sua colonna sonora estiva per sei …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi