Home | Teatro | Al Parioli 'Romeo e Giulietta' per la regia di Giuseppe Marini
Romeo e Giulietta
Romeo e Giulietta

Al Parioli 'Romeo e Giulietta' per la regia di Giuseppe Marini

Da venerdi 1 a domenica 10 febbraio, al Teatro Parioli Peppino De Filippo di Roma va in scena ‘Romeo e Giulietta’ di William Shakespeare, per la regia di Giuseppe Marini con Giovanni Anzaldo (Romeo), Gloria Gulino (Giulietta), Fabio Bussotti (Frate Lorenzo) e Mauro Conte (Mercuzio). Con ‘Romeo e Giulietta’, Shakespeare porta in scena la piu’ alta e suprema indagine poetica sulla vera natura dell’amore, insieme ad una profonda meditazione sulle insidie del linguaggio, incapace di contenere e rappresentare il reale sulla propria arte.

Un amore ‘nato sotto cattiva stella’ che, al suo primo apparire, incontra l’ombra della morte, perche’ soltanto la morte e la tragedia attendono e ispirano una passione talmente pura e assoluta da non sospettare neppure la possibilita’ del calcolo, del compromesso, della convenienza. La morte, dunque, e’ presente e operosa in questa prima vera tragedia di Shakespeare e rivela sin da subito qual e’ l’oggetto preferito del suo assalto: i giovani, fiori prematuramente recisi nel loro desiderio erotico piu’ intenso, nel pieno del loro tumulto ormonale, nel piu’ dilagante trionfo di vita, di passione, di sensi.

Nella Verona del Prologo, una citta’-tomba dilaniata da risse, duelli, da un odio violento ma che ferve di vita, di movimento, di banchetti, di feste, di balli, di maschere, non c’e’ spazio per i giovani e per l’Amore. Nel cast anche Riccardo Francia (Benvolio/Baldassarre), Fabio Fusco (Principe della Scala/Pietro), Michele Lisi (Paride/Tebaldo), Serena Mattace Raso (Balia), Simone Pieroni (Capuleti), Nicolo’ Scarparo (Montecchi/Frate Giovanni).

Guarda anche...

Ennio-Fantastichini

Al Teatro Argentina di Roma “Re Lear” con Ennio Fantastichini

Giorgio Barberio Corsetti incontra William Shakespeare nella tragedia del potere, tra vanità, adulazioni, perfidie, crudeltà, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi