Home | Gossip | I guai continuano a inseguire Chris Brown
Chris Brown
Chris Brown

I guai continuano a inseguire Chris Brown

I guai continuano a inseguire Chris Brown che su Instagram si immola in croce, come un moderno Gesù. L’ultima bravata dell'(ex) di Rihanna risale a qualche sera fa, quando il rapper Frank Ocean lo avrebbe minacciato fuori dal suo studio di registrazione: “Questo è il mio studio, e questo è il mio parcheggio”. Alla proposta di pace di Brown, la crew di Ocean avrebbe reagito con la violenza, scatenando la rissa.

Alla base della rissa tra Chris Brown e Frank Ocean sembra esserci la disputa per un parcheggio. A quanto riporta TMZ, l’ex di Riri avrebbe incrociato Ocean e la sua crew fuori dal suo studio di registrazione, dove stava incidendo alcuni pezzi con diversi artisti.

“Questo è il mio studio, e questo il mio parcheggio” avrebbe esordito Frank. A quel punto Chris si sarebbe avvicinato per calmare gli animi, provocando però la reazione violenta della security del rivale. I due gruppi se le sarebbero date di santa ragione e ad avere la peggio è stato Ocean, rimediando un taglio sul dito. All’arrivo della polizia Brown aveva già lasciato il luogo della rissa e per ora non è stata sporta nessuna denuncia.

Su Instagram, però, Breezy ha voluto professare la sua innocenza,ritraendosi come Cristo in croce: “Disegno come mi sento oggi. Concentratevi sul significato”. Più chiaro di così non poteva essere.(fonte tgcom)

Guarda anche...

DJ-Khaled-Rihanna-Bryson-Tiller

Dj Khaled: da venerdì in radio “Wild Thoughts” feat. Rihanna e Bryson Tiller

Da venerdì 30 giugno entrerà in rotazione radiofonica “WILD THOUGHTS”, il nuovo singolo-bomba di DJ …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi