Home | Tempo d'Europa | Il Parlamento europeo pronto per eleggere il nuovo presidente

Il Parlamento europeo pronto per eleggere il nuovo presidente

Il Parlamento europeo vota martedì 17 gennaio per eleggere il nuovo presidente, che andrà a sostituire Martin Schulz dopo 5 anni di presidenza. Ci sono sette candidati ufficiali in lizza per la prima votazione di martedì mattina ma potranno aggiungersi candidature dopo ogni round di votazione se non viene votato un presidente al primo scrutinio.

Ci sono sette parlamentari che hanno già annunciato di candidarsi: Eleonora Forenza per il gruppo della sinistra unitaria europea, Jean Lambert per i verdi, Gianni Pittella per i socialisti e democratici, Laurentiu Rebega per il gruppo di  destra Europa delle nazioni e delle libertà, Helga Stevens del gruppo conservatore e riformista, Antonio Tajani per il gruppo popolare e Guy Verhofstadt per i liberali. Piernicola Pedicini, degli euroscettici del gruppo Europa della libertà e della democrazia diretta, ha ritirato la sua candidatura l’11 gennaio. Altri parlamentari potrebbero aggiungersi alla competizione prima di ciascuna votazione che si terrà.

L’elezione incomincia martedì alle 9 e viene effettuta a scrutinio segreto. I parlamentari scelgono la loro preferenza su un foglio e lo inseriscono nell’urna, supervisionata da 8 deputati.
Se un candidato raggiunge la maggioranza assoluta dei voti (50%+1) è immediatamente eletto. Le schede bianche o nulle non vengono contate.
Se non c’è un vincitore dopo il primo scrutinio, gli stessi candidati o altri possono essere nominati per un secondo round con le stesse condizioni. La procedura può essere ripetuta fino a 3 volte secondo necessità.
Se nessuno risulta eletto alla terza votazione, i due candidati più votati si sfidano in una quarta votazione in cui il vincitore è scelto dalla maggioranza semplice. In caso di pareggio, risulterà vincitore il candidato più anziano.

Newsletter

Guarda anche...

Foreste sane per un clima sano. Qual è la proposta del Parlamento europeo?

Le foreste sono indispensabili per la lotta al cambiamento climatico. Il Parlamento vuole assicurarsi che …

Parlamento europeo

Il Parlamento europeo chiede garanzie sulla durata dei prodotti

Uno smartphone dura fra uno e due anni. Secondo una relazione del Servizio di ricerca …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi