Home | Teatro | Paolo Belli in “Pur di fare musica” al Teatro Greco di Roma

Paolo Belli in “Pur di fare musica” al Teatro Greco di Roma

Paolo Belli torna in teatro, con l’intenzione di “giocare” con la musica, accompagnato, per l’occasione, da una band in formazione inedita, appositamente studiata per questo tour. Insieme a sette musicisti, Paolo reinterpreta il suo repertorio con nuovi arrangiamenti, intervallando le performance musicali a momenti comici con i membri della band stessa.

Questa formula d’intrattenimento, che alterna i brani musicali a momenti d’ilarità, è un format che Paolo Belli ha già interpretato con grande successo nel suo precedente spettacolo teatrale “Dillo con un bacio” ed è il punto di forza dei suoi spettacoli dal vivo ormai da diversi anni.

In un’ipotetica sala prove, Paolo Belli, con i suoi musicisti, sta preparando il nuovo tour. Ma qualcuno è in ritardo e il titolare della sala lo invita a valutare, in alternativa, dei musicisti suoi amici. Ma ai provini si presentano solo personaggi molto “originali”: un musicista sordomuto detto “il Gelido”, un gruppo di 4 gemelli che per dissapori familiari non suonano mai assieme, un musicista spagnolo che non sa lo spagnolo e il “padrone di casa” che gestisce la sala prove e nel tempo libero insegna percussioni. Tutti elementi che lo portano, suo malgrado, a doversi adeguare al loro linguaggio ed alle loro stranezze.

La rivisitazione dei pezzi classici del repertorio di Paolo Belli e dei suoi maestri è obbligatoria e il risultato è una grande reinvenzione delle canzoni, mescolate sul palco ad una forte vena umoristica.

Nel novembre 2016 debutta con un SOLD OUT al Teatro dei Fluttuanti di Argenta la nuova commedia musicale scritta con Alberto di Risio “Pur di Fare Musica”. Lo spettacolo prosegue con grande successo collezionando una serie di “tutto esaurito” ed è atteso dal 1° al 5 febbraio 2017 al Teatro Greco di Roma.

Polo Belli, in attesa di tornare sul piccolo schermo come co-conduttore della 12° edizione di “Ballando con le Stelle” accanto a Milly Carlucci, nel dicembre 2016 conduce due speciali de “Lo Zecchino d’Oro” con Veronca Maya andati in onda durante le festività natalizie e affianca altri colleghi nella conduzione della 27° edizione di Telethon nei due venerdì di programmazione e al sabato pomeriggio, oltre a condurre lo spazio della domenica mattina riservato alle storie dei protagonisti.

Fondamentali durante tutta la sua carriera gli innumerevoli concerti live che lo tengono occupato con una media 50 date ogni anno. Il tour #sialodatalamusica del 2016 ha portato Belli e la sua Big Band ad esibirsi sui palchi di decine di piazze italiane di fronte a centinaia di migliaia di spettatori. Dal 2013 il cantante emiliano ed i suoi musicisti hanno un appuntamento fisso al Blue Note Milano, noto come “tempio del Jazz in Italia”, con un doppio live a chiusura del tour estivo che anche nel mese di ottobre 2016 ha fatto segnare il sold out.

Un artista versatile che dal tempo dei “Ladri di biciclette”, grazie al suo personalissimo pop colorato di swing, si è affermato nell’ambito musicale e anche nel campo televisivo, dove da anni affianca negli show più riusciti targati Rai Uno (da “Torno sabato” fino a “Telethon” a “Ballando con le stelle”) noti personaggi della televisione come Giorgio Panariello, Carlo Conti e Milly Carlucci.

Nel 2007, insieme alla Big Band, Paolo debutta a teatro in “Dillo con un Bacio”, la prima sit-com musicale italiana, firmata da Alberto Di Risio e Giampiero Solari, che riscuote un successo unanime di pubblico e critica.

Dall’uscita, alla fine degli anni ’80, del suo primo album “Ladri di Biciclette” PAOLO BELLI ha tenuto centinaia di concerti, tre partecipazioni a Sanremo e due vittorie al Festivalbar, ed ha collaborato con artisti prestigiosi quali Sam Moore, Dan Aykroyd, Billy Preston, Jon Hendricks, Jimmy Whiterspoon, Vasco Rossi, Piero Chiambretti, Enzo Jannacci, Fabio Fazio, Litfiba, Red Ronnie, Paolo Rossi, Gialappa’s Band, Mogol, Avion Travel, P.F.M. e Mario Lavezzi.

Paolo è da sempre impegnato nella solidarietà attraverso l’associazione “Rock no War”, la “Nazionale Italiana Cantanti” e altre iniziative che possano dare un contributo alle persone meno fortunate.

Nell’ottobre del 2012 Paolo Belli pubblica la sua autobiografia, scritta a quattro mani con Elisa Casseri, “Sotto questo Sole, come mi è successo tutto quello che mi è successo”, edita da Aliberti editori.

Newsletter

Guarda anche...

Mons Closing Party

Mons Closing Party: giovedì 25 maggio Festa di chiusura seconda stagione musicale

Volge al termine la rassegna di concerti curata da Jacopo Ratini per Atmosferica Dischi & …

notte-ai-musei-roma

Grande successo per la nona edizione de “La Notte dei Musei”

“Grande partecipazione per la nona edizione de Notte dei Musei che si è svolta a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi