Home | Gossip | Paura per Antonio Banderas: ricoverato in ospedale

Paura per Antonio Banderas: ricoverato in ospedale

Paura per Antonio Banderas: la star hollywoodiana spagnola è finita in ospedale in Inghilterra nei giorni scorsi dopo aver accusato “forti dolori al petto”, secondo quanto riferiscono oggi i tabloid britannici. La notizia è stata confermata al Sun dallo stesso attore, che ha peraltro rassicurato sulle sue condizioni, mostrandosi in grado di poter parlare. “Ho avuto un malore, ma ora i dottori mi stanno curando”, pare abbia detto, non senza ringraziare lo staff della struttura in cui è stato ricoverato.

L’attore,  56 anni, protagonista di una carriera di successo passata da Almodovar a Hollywood, abita dal 2015 nel Regno Unito dove ha comprato una proprietà da 2,4 milioni di sterline a Cobham, nel Surrey. Secondo la stampa londinese, si è sentito male proprio nella sua residenza giovedì scorso ed è stato portato d’urgenza al St Peter’s Hospital di Chertsey.

Newsletter

Antonio Banderas
Antonio Banderas
Antonio Banderas
Antonio Banderas
Antonio Banderas
Antonio Banderas
Antonio Banderas
Antonio Banderas

Guarda anche...

Andrea Bocelli

A settembre arriva al cinema “La Musica del Silenzio” il film ispirato alla vita di Andrea Bocelli

In arrivo al cinema come evento speciale a settembre – il 18, 19, 20 distribuito …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi