Home | Artisti | Guai finanziari per Johnny Depp

Guai finanziari per Johnny Depp

Guai finanziari per Johnny Depp, almeno secondo quanto riportato dal New York Post. L’attore statunitense avrebbe speso due milioni di dollari al mese per vent’anni tra aerei privati, vini costosi, yacht, ben 14 residenze più un castello in Francia. Quando un paio di settimane fa i suoi commercialisti gli hanno consigliato di vendere proprio il castello, per sanare il buco, Depp è andato su tutte le furie e li ha denunciati. Secondo l’attore infatti i commercialisti gli avrebbero rubato milioni di dollari. Lo studio ha risposto con una contro causa rendendo pubblico l’elenco delle spese dell’attore. “Depp – dicono i commercialisti – ha spesso risposto rimproverando e bestemmiando contro i suoi amministratori finanziari che lo mettevano in guardia sulle sue spese. Depp e solo Depp è pienamente responsabile del trambusto finanziario in cui si trova oggi”.

Newsletter

Guarda anche...

Keanu-Reeves

Sunset Strip, la via più famosa di Los Angeles raccontata dalle celebrità: in prima visione su Sky Arte HD

Los Angeles, Sunset Strip: una delle vie più note al mondo, un tratto di asfalto …

Johnny Depp e Amber Heard

Johnny Depp e Amber Heard: chiuso il tumultuoso divorzio

Si è ufficialmente concluso il tumultuoso divorzio fra Johnny Depp e Amber Heard, ponendo fine …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi