Home | Tempo d'Europa | Agricoltura: parte petizione Ue per vietare il glifosato

Agricoltura: parte petizione Ue per vietare il glifosato

Con un lancio simultaneo a Bruxelles, Madrid, Roma, Berlino e Parigi è partita la campagna “stop glifosato”. La mobilitazione segue il format dell’ Iniziativa Europea dei Cittadini, e ha lo scopo di raccogliere entro un anno un milione di firme da almeno sette paesi europei perché la Commissione europea esamini tre proposte: vietare l’erbicida glifosato, riformare il processo Ue di autorizzazione dei pesticidi e fissare obiettivi vincolanti per ridurne l’uso.

L’iniziativa è promossa e sostenuta da una quarantina di organizzazioni da 15 paesi, tra cui Greenpeace, Corporate Europe Observatory e Pesticide Action Network. Durante la conferenza stampa a Bruxelles gli organizzatori hanno detto che l’obiettivo del milione di firme può essere raggiunto “prima dell’estate”.

Newsletter

Guarda anche...

Parassiti delle piante: controlli più severi per proteggere gli agrumeti

Secondo una risoluzione votata giovedì, le misure comunitarie per aiutare a prevenire l’introduzione nell’UE di …

Coldiretti: nasce Task Force per valorizzare l’agricoltura del Mediterraneo

“Valorizzare le specificità dell’agricoltura mediterranea e dei suoi prodotti per porle con maggior forza al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi