Home | Tempo d'Europa | Accordo Canada-UE: “Eccellenze delle Isole tutelate”

Accordo Canada-UE: “Eccellenze delle Isole tutelate”

“L’accordo di libero scambio fra Canada e Unione Europea è una svolta storica per le nostre economie, soprattutto per la tutela delle migliori eccellenze di Sardegna e Sicilia, che vedono finalmente riconosciute la salvaguardia delle indicazioni geografiche con prodotti come il pecorino sardo, l’arancia rossa di Sicilia, i capperi di Pantelleria, i pomodori di Pachino. Stiamo parlando di una straordinaria occasione per l’export delle nostre Isole, chi si oppone va contro lo sviluppo delle nostre economie, va contro la produzione delle piccole medie imprese, va contro la possibilità di nuova occupazione”.

Così l’eurodeputato del PPE, Salvatore Cicu, in merito al voto in programma per mercoledì, nella sessione plenaria del Parlamento Europeo, sull’intesa di libero scambio fra Canada e UE (CETA).
“Stiamo parlando – ha dichiarato l’europarlamentare – di un accordo che porterà sistema e benefici diretti alla gente, soprattutto dopo l’indebolimento della realizzazione del TTIP. In termini concreti questo significa un abbattimento delle barriere tariffarie, una tutela degli investimenti, facilitazioni per le PMI e l’ingresso di soggetti europei e canadesi nelle rispettive gare d’appalto domestiche.

Non solo. L’accordo rispetterà pienamente le norme europee in settori quali la sicurezza alimentare e i diritti dei lavoratori, contenendo anche tutte le garanzie necessarie per far sì che i vantaggi economici ottenuti non vadano contro i valori della democrazia, dell’ambiente o della salute e sicurezza dei consumatori.
Stimiamo – ha ricordato l’esponente del PPE – un aumento del volume di affari fino a 12 miliardi di euro l’anno, con l’abbattimento di 500 milioni di euro annui sui costi di esportazione. È evidente che i vantaggi si tradurranno anche sul piano della crescita dei posti di lavoro, ed è per questo che occorre battersi contro il populismo di chi si fa detrattore del futuro delle nostre comunità.

Se passa il no – ha concluso Cicu – ci troveremo di fronte ad un fallimento enorme. Un fallimento di tutti. Con forti preoccupazioni sul destino delle nostre migliori economie”.

Newsletter

Guarda anche...

Salvatore Cicu

Salvatore Cicu a Camerino: “​La gente ha diritto ad un nuovo riscatto umano e social​e”

Una visita nel cuore del sisma che ha colpito l’Italia Centrale, per trasmettere un messaggio …

Parlamento europeo

Terremoto: Cicu sprona l’UE sui fondi di solidarietà

“Nell’Italia ferita dal terremoto c’è l’Europa dei comuni, l’Europa delle identità locali, delle piccole medie …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi