Home | In Attualità | Wikipedia in campo contro le “fake news”

Wikipedia in campo contro le “fake news”

Wikipedia in campo contro le fake news: i collaboratori dell’edizione inglese dell’enciclopedia online hanno deciso di eliminare il Daily Mail dalle fonti citate, valutando il tabloid “generalmente inaffidabile” per via di “scarsa verifica dei fatti, sensazionalismo e notizie inventate”.

La Wikimedia Foundation, cui fa capo Wikipedia, ha spiegato che gli autori della versione britannica dell’enciclopedia stavano discutendo dell’opportunità di bandire il Daily Mail dagli inizi del 2015. “Gli editori volontari di Wikipedia English hanno deciso che il Daily Mail è generalmente inaffidabile, e che il suo uso come riferimento va generalmente vietato, soprattutto quando esistono altre fonti più affidabili”, ha detto la fondazione.

La risposta del Daily Mail non si è fatta attendere. “Per la cronaca il Daily Mail nel 2014 ha vietato a tutti i suoi giornalisti di usare Wikipedia come unica fonte a causa della sua inaffidabilità”, ha detto un portavoce del quotidiano secondo quanto riportato dal Guardian. “Tutte le persone che credono nella libertà di espressione dovrebbero essere profondamente preoccupate per questo tentativo cinico e politicamente motivato di soffocare la stampa libera”.

Newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi