Home | In Cultura | Dario Franceschini: cultura è sfida al paese
Dario Franceschini

Dario Franceschini: cultura è sfida al paese

Dal bilancio della cultura “tornato dopo otto anni sopra i due miliardi di euro”, all’Art Bonus “stabilizzato e reso permanente e che ha portato oltre 4.250 mecenati a donare quasi 158 milioni di euro per circa 1.150 interventi”, dalla rivoluzione dei musei, con l’arrivo dei direttori manager al concorsone per 500 nuove assunzioni, fino al lancio di iniziative come la Capitale italiana della cultura, e le domeniche gratuite, il record di ingressi e di incassi registrato dai musei statali nel 2016. A tre anni dal suo insediamento al Collegio Romano, il ministro di beni culturali e turismo Dario Franceschini tira le somme del suo mandato e sottolinea: “Non è solo un elenco, ma un primo tassello di una sfida più grande che dobbiamo affrontare come sistema Paese – dice – scommettere sulla cultura come chiave per costruire il futuro, una direzione possibile verso la quale c’è ancora molto da lavorare”.

Newsletter

Guarda anche...

g7-cultura-firenze

G7 della cultura: nasce la dichiarazione di Firenze

Appello agli Stati per un forte contrasto al saccheggio e il traffico di beni culturali, …

Dario Franceschini

Turismo. Dario Franceschini: Italia unita con piano strategico

Piano strategico per il turismo per i prossimi 5 anni e la valorizzazione di tutti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi