Home | Tempo d'Europa | Andrea Cozzolino: chiarezza sul libro bianco presentato da Juncker .Presentata interrogazione
Andrea Cozzolino

Andrea Cozzolino: chiarezza sul libro bianco presentato da Juncker .Presentata interrogazione

Salvare le politiche di coesione e chiarezza sul libro bianco presentato da Juncker . È quanto chiede il vicepresidente della Commissione Europea per lo sviluppo delle Politiche Regionali , Andrea Cozzolino. Il Libro bianco con i cinque scenari per il futuro dell’Unione europea , presentato dal presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker, ha suscitato molta preoccupazione.
Più di un terzo del bilancio attuale è destinato ai fondi strutturali: 454 miliardi da spendere nel periodo 2014-2020 e destinati a favorire la crescita economica delle regioni meno sviluppate, per renderle capaci di competere nel mercato unico. Questo modello potrebbe essere a rischio e con lui le politiche di coesione regionale che costituiscono uno dei pilastri del processo di integrazione europea, al pari del mercato unico. “Ho presentato – spiega l’euro deputato del gruppo dell’Alleanza progressista di Socialisti e Democratici al Parlamento Europeo, Andrea Cozzolino – un’interrogazione per ricevere chiarimenti rispetto al quanto dichiarato dal presidente Juncker . Lo scenario 4 del libro bianco sul futuro della UE – prosegue Cozzolino- individua lo “sviluppo regionale” tra i settori in cui l’UE deve “cessare di intervenire o intervenire meno”, nell’ambito di una “ristrutturazione profonda” del bilancio dell’Unione. Un’ affermazione che suscita più di una perplessità. Tutti sappiamo che la politica di coesione svolge un ruolo significativo in termini di realizzazione degli obiettivi della strategia dell’Unione per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva; e che, nonostante il ciclo economico negativo, le valutazioni ex-post della programmazione dei fondi strutturali 2007-2013 hanno evidenziato le positive ricadute delle politiche regionali in occupazione e competitività delle imprese. Per questo ho chiesto di chiarire se l’obiettivo è la messa in discussione gli investimenti nelle politiche di coesione regionale o il trasferimento di queste risorse verso altri obiettivi o programmi di natura diversa. Noi ci batteremo- conclude Cozzolino in tutte le sedi per salvare le politiche di coesione”.

Newsletter

Guarda anche...

Patrizia Toia

Patrizia Toia: “Sui vaccini, Juncker vara la Grillexit”

“Sui vaccini sottoscriviamo pienamente le parole pronunciate dal presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker: “è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi