Home | In News | Stadio dei pini, da oggi atleti già in pista

Stadio dei pini, da oggi atleti già in pista

Sassari 6 marzo 2017 – La pioggia, anche se lieve, non ha fermato i tanti atleti che oggi hanno colto al volo la prima apertura dello stadio dei pini di Sassari. Sulla nuova pista, omologata dalla Fidal dopo la chiusura dei lavori a novembre, gli atleti hanno provato allunghi, corse, scatti e fondo. A verificare la conclusione delle opere e l’apertura dei cancelli del “Tonino Siddi” di via Poligono, nel fine mattinata, erano presenti anche il sindaco di Sassari Nicola Sanna, l’assessora alle Politiche educative giovanili e sport Maria Vittoria Casu e l’assessore all’Ambiente Fabio Pinna che hanno incontrato il responsabile provinciale della Fidal Sebastiano Sanna.

“È bello vedere di nuovo in attività le società sportive – afferma il sindaco di Sassari Nicola Sanna – che attendevano la conclusione dell’intero iter dei lavori. Mi preme ricordare che il Comune il 3 novembre, dopo la conclusione dei lavori da parte della ditta nei tempi contrattuali previsti, ha consegnato la palla nelle mani della Fidal che ha avviato le procedure di collaudo, concluse nelle settimane scorse”. La federazione, infatti, doveva avviare il collaudo della nuova pista non prima dei 30 giorni dalla chiusura dei lavori per terminarle entro i successivi 120 giorni.

Le procedure per il collaudo sono state avviate a fine gennaio e si sono concluse nel mese di febbraio.
“Restituiamo alla città una struttura completamente rinnovata – conclude il primo cittadino – con attrezzature omologate che consentiranno di svolgere le attività in sicurezza e con standard adeguati”.

A gestire la struttura sino al 2021 sarà ancora la Fidal, attuale concessionario. “Quella di oggi è stata un’apertura attesa da tutti – ha aggiunto l’assessora Maria Vittoria Casu – ma l’inaugurazione avverrà più avanti, durante una delle manifestazioni ufficiali della Fidal. Una visita allo stadio per verificare le migliorie apportate e prendere visione di una pista eccellente

Alla visita era presente anche l’assessore all’Ambiente Fabio Pinna il cui Settore si è occupato di riordinare tutti gli spazi verdi che circondano la pista.

I lavori sono stati seguito dal Settore Lavori pubblici guidato dall’assessore Ottavio Sannna.

L’intervento nella struttura di via Poligono, inserito nel piano triennale delle opere pubbliche 2015 – 2017, è stato finanziato dalla Regione Sardegna con 500.000 euro attraverso il programma impiantistica sportiva del Fondo di sviluppo e coesione (Fsc) 2007-2013. Il Comune ha investito ulteriori 50 mila euro di fondi propri e, ad agosto scorso, si sono aggiunti altri 50 mila euro di fondi regionali per le attrezzature e gli arredi sportivi utili alla completa omologazione dell’impianto. La consegna di queste attrezzature è iniziata il 3 gennaio scorso.

La ricostruzione della superficie sintetica è avvenuta con l’impiego del retopping, cioè con una tecnica che non ha comportato la completa rimozione del manto prefabbricato ma solo del suo strato superficiale. Quest’ultimo, infatti, è soggetto a maggior usura e invecchiamento e, dopo essere stato raschiato, è stato integrato con un nuovo strato colato in opera. La superficie riqualificata è di 5 mila metri quadrati, la pista non ha subito modifiche dal punto di vista geometrico, con le sei corsie già omologate dalla Fidal in precedenza.

Sono state realizzate, inoltre, lavorazioni accessorie, quali rifacimento di cordoli e il posizionamento di elementi metallici per garantire lo svolgimento di competizioni delle varie discipline sportive dell’atletica leggera. Tra i lavori fatti, poi, la rimozione e la ricostruzione della gabbia dei lanci del disco e del martello, la ristrutturazione della fossa dei 3 mila siepi, la tracciatura delle linee di demarcazione della pista di atletica e delle pedane dei lanci e dei salti.

Newsletter

Guarda anche...

giro-italia

Giro d’Italia, Sassari pronta ad accoglierlo

Torna a Sassari dopo dieci anni e, come allora, la città vedrà sfilare ancora una …

museo-della-Tonnara-di-Stintino

Il museo della Tonnara di Stintino ha il suo regolamento

Stintino 7 aprile 2017 – Un museo al servizio della comunità, aperto al pubblico al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi