Home | Teatro | Homo Sacer di Alice Toccacieli al Teatro Comunale di Cagli

Homo Sacer di Alice Toccacieli al Teatro Comunale di Cagli

Giovedì 30 marzo 2017 alle 21.15 il Teatro Comunale di Cagli ospita un nuovo lavoro di ricerca teatrale, HOMO SACER, scritto e diretto da Alice Toccacieli e portato in scena da Yuri Punzo.

Il lavoro nasce dal desiderio di sperimentare uno spazio fisico interiore ed emotivo entro il quale il protagonista abita una dimensione dello stare opposta a quella del fare. Un personaggio chiuso entro un buco dove ha deciso di rimanere. Non si sa come ci sia arrivato o perché e forse neanche lui lo sa. Un racconto che procede per frammenti, alla continua ricerca di qualcosa da salvare.

Una riflessione anche autobiografica, che riguarda la domanda dei due artisti rispetto alla loro collocazione all’interno di questo sistema sociale o meglio del sistema-mondo.

Il lavoro si struttura come un monologo nel quale il protagonista cerca di costruirsi un’identità, popolando la sua solitudine di presenze evocate attraverso sfioramenti di gesti e ricordi. Un’azione teatrale intensa ed evocativa.

Homo Sacer è anche un omaggio all’opera e alla vita di Oreste Fernando Nannetti, N.O.F.4, che durante la sua reclusione di quasi venti anni nell’ospedale psichiatrico giudiziario di Volterra ha vergato con la fibbia del panciotto un graffito lungo 180 metri e alto quasi 2. Lo ha fatto incessantemente, con la costanza delle patologia, lo ha fatto per sopravvivere.

Yuri e Alice nel 2014 hanno fondato insieme a Fermignano l’Associazione Culturale Luoghi Comuni, che produce e promuove il teatro come spazio privilegiato per la riflessione sull’essere umano e la costruzione di una comunità coesa attraverso la creazione di eventi performativi, con particolare attenzione a spazi normalmente ritenuti non teatrabili.

Newsletter

Guarda anche...

Shel Shapiro

Shel Shapiro e La Bella Società: il nuovo spettacolo in anteprima a Cagli nelle Marche

“Quasi una leggenda” è uno spettacolo / concerto che racconta più di trent’anni di musica, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi