Home | In Cultura | Sassari: un progetto condiviso per valorizzare il patrimonio culturale

Sassari: un progetto condiviso per valorizzare il patrimonio culturale

Sassari 27 marzo 2017 – L’obiettivo è quello di tutelare il patrimonio culturale del territorio, attraverso una gestione congiunta per valorizzare e incrementare la promozione collettiva e coordinata delle risorse culturali offerte dal territorio. È quanto prevede il progetto “Edutainment culturale 3D – Educult3D” che mette assieme in partenariato l’Università degli Studi di Genova in qualità di capofila, quindi il Comune di Genova, la Camera di Commercio industria artigianato e agricoltura di Genova, il Groupement d’Intérêt Public Formation et Insertion Professionnelle Academie de Nice, la Provincia di Livorno Sviluppo, Sistema Museale di Ateneo – UNIPI, il Comune di Capannori, il Comune di Sassari, il GIP de L’Academie De Corse, e l’Istituto superiore regionale etnografico della Sardegna.Venerdì scorso la giunta comunale di Sassari ha approvato la partecipazione al secondo avviso per il progetto che fa parte del programma di cooperazione interregionale “Interreg Marittimo-IT FR-Maritime 2014-2020” e che coinvolge Corsica, Sardegna, Liguria, Toscana, i dipartimenti francesi delle Alpi marittime e del Var, situati in Provenza Alpi e Côte d’Azur.

Il progetto, nel momento in cui dovesse ricevere il finanziamento da parte dell’Ue, consentirà ai siti della rete museale sassarese l’utilizzo di dispositivi di realtà aumentata. Sarà così possibile realizzare percorsi emozionali che utilizzano linguaggi più accattivanti rispetto a quelli impiegati nelle reti museali classiche.A farla da padrone, infatti, saranno le nuove tecnologie digitali che consentiranno anche l’utilizzo delle tecniche dei nuovi media come mezzi di comunicazione. Un’occasione per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva attraverso la creazione di un metodo innovativo di “governance integrata”.

La proposta progettuale “Edutainment culturale 3D – Educult3D” che coinvolge Sassari è stata quantificata in 5.477.200 di euro di cui 386.750 di competenza del Comune di Sassari, compresa la quota di cofinanziamento del 15 per cento, pari a 58.012,50 euro coperta dal fondo di rotazione nazionale. Le eventuali quote di cofinanziamento dei partner non costituiranno costi a carico del bilancio comunale.

Newsletter

Guarda anche...

sassari

Sassari piace con Monumenti aperti: oltre 36mila visitatori per la tredicesima edizione

Un totale di 36.205 visitatori che sanciscono il successo della tredicesima edizione sassarese di Monumenti …

sassari-in-fiore

Sassari in fiore: la città come un giardino da vivere

I colori, le composizioni floreali, i profumi e le essenze di tantissime piante anche quest’anno …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi