Home | Eventi | Presentata oggi miart 2017, fiera internazionale d’arte moderna e contemporanea di Milano

Presentata oggi miart 2017, fiera internazionale d’arte moderna e contemporanea di Milano

Presentata oggi miart 2017, la ventiduesima edizione della fiera internazionale d’arte moderna e contemporanea di Milano organizzata da Fiera Milano e diretta per la prima volta da Alessandro Rabottini, già Vice Direttore nel 2016. Una nuova edizione che consolida gli importanti risultati raggiunti negli ultimi quattro anni e che si arricchisce di novità nel format e di presenze e collaborazioni sempre più prestigiose.

Da domani 31 marzo al 2 aprile i padiglioni di fieramilanocity accolgono 174 gallerie internazionali da 14 Paesi e oltre 60 curatori, direttori di museo e personalità da tutto il mondo coinvolti nelle sezioni della fiera, nelle giurie dei 6 premi e nei talk.

“miart, continua ad essere una manifestazione di primo piano a livello internazionale – dichiara Roberto Rettani, presidente di Fiera Milano – di valore culturale senza eguali, sia per la qualità delle gallerie, sia per il valore delle opere esposte. Miart è un momento imperdibile per il mondo dell’arte moderna e temporanea, che passerà il testimone a un altro evento di grande richiamo, Bit la Borsa internazionale del turismo, che da quest’anno animerà la città”.

“Sia Fiera che Fondazione – ha detto il presidente di Fondazione Fiera Milano, Giovanni Gorno Tempini – danno grandissima importanza a miart, che è uno degli eventi che Fiera Milano organizza e Fondazione è al fianco di Fiera per rendere l’evento ancora più ricco e importante e in questo senso abbiamo confermato il Premio che ormai da qualche anno contraddistingue miart e che anche quest’anno vedrà la Fondazione Fiera acquisire un certo numero di opere.”

Per la prima volta, in concomitanza con miart, si svolge BIT Milano, Borsa Internazionale del Turismo, che aprirà al pubblico domenica 2 aprile. Grazie a questa concomitanza, con il biglietto di ingresso di miart si potrà visitare gratuitamente BIT.

Questa iniziativa si sviluppa sotto il cappello della connessione sempre più stretta tra arte e turismo. Infatti, il turismo culturale non si riferisce più soltanto alla tradizione e al patrimonio artistico ma sempre di più all’arte contemporanea. Quest’ultima, da esperienza esclusivamente elitaria e per esperti, sta diventando molto diffusa presso un pubblico qualificato: la crescita del numero dei visitatori ai festival d’arte contemporanea dimostra come l’arte sia un driver di crescita per i nuovi luxury tourist.

Newsletter

Guarda anche...

Patrizia Toia

Ema. Patrizia Toia: Milano è stata la più votata, sbagliato il metodo del sorteggio

“Anche se l’Agenzia europea per i medicinali andrà ad Amsterdam, che resta comunque una città …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi