Home | In News | Rapallo. Il tour No al DDL Ammazzabalneari arriva alla quinta tappa: al via la petizione contro la Bolkestein

Rapallo. Il tour No al DDL Ammazzabalneari arriva alla quinta tappa: al via la petizione contro la Bolkestein

Dall’Associazione Culturale “Donnedamare, per l’impresa balneare” riceviamo e pubblichiamo.

Un appuntamento importante, quello che si svolgerà venerdì 7 Aprile a Rapallo alle ore 15:30. Ospiti del Sindaco Carlo Bagnasco e degli organizzatori del tour contro il DDL ammazzabalneari, nella splendida cornice dell’ Excelsior Palace Hotel, ci saranno personalità importanti del calibro del Senatore Maurizio Gasparri, Vice presidente al Senato della Repubblica, il Senatore Massimo Baldini, padre della legge sul rinnovo automatico, il Capogruppo al Senato della Lega Nord Gian Marco Centinaio, l’ Assessore al demanio della Regione Liguria Marco Scajola, il Presidente della Commissione Bilancio Angelo Vaccarezza, il Consigliere regionale Alessandro Puggioni e il Sindaco di Chiavari Roberto Levaggi.

Al centro dell’incontro il disegno di legge dello scorso 27 gennaio, ampiamente contestato anche durante l’ultima manifestazione del 15 marzo scorso che ha visto accorrere a Roma più di 2000 balneari, provenienti da tutte le regioni di Italia, spaventati perché si tratta di un decreto di riordino della materia che prevede, in tempi ancora da definire, l’avvio delle procedure d’asta.

“L’obiettivo di Donnedamare – spiega la presidente Bettina Bolla – è stato sempre quello di organizzare convegni che non fossero solo chiacchiere al vento, come quelli cui siamo stati abituati in questi anni”.
“E’ per questo motivo – precisa la Bolla – che il 7 Aprile si inizieranno a raccogliere le firme per la petizione contro la Bolkestein e per il No alle Aste, così come già stanno facendo da ormai più di un mese gli ambulanti. Il Governo deve sapere che non ci arrenderemo mai e che quantomeno pretendiamo lo stesso trattamento riservato alla Spagna e al Portogallo”.

“Passeremo – aggiunge – il testimone al Sindaco di San Benedetto del Tronto Pasqualino Piunti che il giorno dopo organizzerà nel comune marchigiano un convegno con 650 sindaci del territorio cui è stata invitata anche la nostra associazione. Successivamente la petizione, grazie a Fabrizio Licordari di Assobalneari Italia giungerà fino in Sicilia, ad Aci Castello e a Lipari dove si terranno due convegni in cui il DDL italiano verrà confrontato con la Ley de Costas spagnola e la Lei de Agua portoghese”.

“La petizione – conclude Vicky Ratto, balneare di Rapallo e rappresentante di Donnedamare Levante Ligure – visto l‘inizio della stagione balneare, grazie alla rete che abbiamo creato in questi anni, sarà portata in ogni stabilimento italiano e verrà fatta firmare anche dai nostri affezionati clienti, che da anni scelgono le nostre spiagge”.

Newsletter

Guarda anche...

mare

Balneari: ok a 30 anni concessioni

La III Commissione Attività produttive, cultura, formazione e lavoro e la I Commissione Affari generali, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi