Home | In News | Bolkestein. Marco Scajola a Roma per difendere i balneari

Bolkestein. Marco Scajola a Roma per difendere i balneari

Mercoledì 19, e giovedì 20 l’assessore regionale all’Urbanistica e al Demanio Marco Scajola sarà a Roma per una serie di impegni relativi al disegno di legge del Governo sulle concessioni demaniali marittime e quindi sulla direttiva Bolkestein.

Il primo incontro si svolgerà oggi, mercoledì 19 aprile, alle ore 15.30 tra il tavolo interregionale sul demanio marittimo e quello sul turismo. Giovedì mattina alle ore 10.00 insieme al collega della Regione Abruzzo, coordinatore del tavolo sul turismo, l’assessore Scajola interverrà presso la Conferenza delle Regioni per aggiornare i presidenti su quanto emerso nella riunione della giornata precedente.

Infine, nel pomeriggio di giovedì 20 aprile, i due rappresentanti regionali verranno auditi alla Camera dei Deputati presso la Commissione Finanze per relazionare sulla posizione delle Regioni riguardo al ddl in oggetto.

“Saranno due giorni molto delicati – afferma Scajola – in cui ci confronteremo tra Regioni: per quanto ci riguarda, la posizione della Liguria non è cambiata: riteniamo sbagliato e privo di ogni garanzia per le nostre imprese questo disegno di legge, un testo incerto e poco chiaro che porterebbe le nostre aziende verso quelle aste che noi giudichiamo ingiuste e pericolose. Andrò a ribadire questa nostra posizione, sperando di ottenere la collaborazione massima dei miei colleghi e auspicando che, dopo l’audizione alla Camera dei Deputati, i parlamentari, ascoltate le nostre ragioni, possano agire di conseguenza, nell’esclusivo interesse dei balneari e delle tante famiglie italiane preoccupate, che da troppo tempo vivono nell’incertezza”. ( genova24.it)

Newsletter

Guarda anche...

Marco-Scajola

Marco Scajola: in arrivo due disegni di legge regionali a tutela dei balneari liguri

“Come Regione Liguria stiamo elaborando due disegni di legge che ormai nelle prossime settimane presenteremo …

Federico-Caner

Spiagge. Federico Caner: le concessioni balneari devono rimanere fuori dalla Direttiva Servizi

“Il governo italiano deve farsi sentire a Bruxelles e riuscire in quello che è riuscito …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi