Home | In Eventi | Sassari in fiore: la città come un giardino da vivere

Sassari in fiore: la città come un giardino da vivere

I colori, le composizioni floreali, i profumi e le essenze di tantissime piante anche quest’anno renderanno il centro di Sassari un vero e proprio giardino da scoprire e da vivere. È “Sassari in fiore” che, dal 12 al 14 maggio, in questa nuova edizione proporrà quali elementi caratterizzanti l’intera manifestazione, oltre ai tanti fiori e numerose piante, il design e il tema della riqualificazione. La manifestazione è stata presentata questa mattina a Palazzo Ducale.
Da via Brigata Sassari a via Torre Tonda, da piazza del Rosario a piazza Azuni, passando per piazza Castello, e ancora dalle vie Enrico Costa e Cavour – con gli spazi per bimbi e famiglie e gli amici animali – al corso Vittorio Emanuele e via Luzzatti sino ad arrivare a piazza Duomo dove saranno presenti per la prima volta le Infioratrici di Tortolì. Saranno questi i tanti scenari nei quali si svilupperà la rassegna florovivaistica promossa dai florovivaisti del Nord Sardegna in collaborazione con il Comune di Sassari e il supporto dell’associazione Crew e della Fondazione onlus “Gabriele Bacchiddu” e che vedrà la partecipazione di 15 aziende florovivaistiche.

Un evento atteso dai cittadini e dai commercianti che quest’anno cresce, diventando il cuore di un vero e proprio progetto di riqualificazione che mira ad estendersi virtuosamente su tutta Sassari. L’obiettivo è quello di stimolare il recupero di giardini e delle aree verdi grazie all’attenzione e al contributo di associazioni, comitati di quartiere e aziende che vogliano investire sulla nostra città.

Dalle 18 di venerdì 12 maggio, e per tutto il week-end, il centro di Sassari sarà invaso quindi dai colori e dai profumi di migliaia di fioriture che accompagneranno i visitatori nella riscoperta dell’area blu. L’apertura dell’evento avverrà in piazza Castello, quest’anno interamente dedicata alla mostra mercato delle aziende aderenti all’iniziativa.
Il tour degli allestimenti partirà da piazza Duomo dove, alle 19, la “Jazz Orchestra” di Berchidda e gli animatori del “Circo Mobile Sardegna” raduneranno i visitatori in un grande corteo che ripercorrerà tutte le vie del centro.

«La rassegna sarà anche quest’anno una vetrina delle capacità e professionalità delle aziende florovivaistiche del territorio che hanno una grande tradizione – afferma il sindaco Nicola Sanna – e per loro sarà una nuova e importante opportunità. Sarà quindi un’occasione di stimolo per la città e per la parta ricompresa all’interno delle vecchie mura che sarà arricchita di numerosi spazi verdi. Quest’anno, poi, per la prima volta, vengono incentivate iniziative oltre le mura».

In linea con questo spirito, l’amministrazione comunale ha invitato le aziende florovivaistiche ad abbellire e valorizzare i molteplici angoli del centro che nelle passate edizioni hanno fatto innamorare visitatori e commercianti tanto da rimanere sul territorio, arredando piazze e angoli dell’Area blu. Dalla storica installazione di piazza Azuni, sino ad arrivare a via Torre Tonda, verranno messe a dimora migliaia di fioriture che rimarranno al centro, valorizzate per l’evento dalle spettacolari installazioni proposte e ideate dalle stesse aziende.

«La manifestazione – sostiene Francesco Carboni di Florgarden – è un’importante occasione per unirci come aziende e dare il nostro concreto contributo alla città. Con questa edizione raccogliamo l’invito dell’amministrazione, impegnandoci affinché il centro storico possa essere una colorata vetrina di presentazione per i turisti e il luogo più gradevole in cui fare shopping ma, soprattutto, esempio e volano per la riqualificazione di altre splendide aree presenti nei quartieri di tutta la città».

Un esempio di riqualificazione lo ha dato l’amministrazione comunale di Sassari con due interventi, nell’aiuola di piazza Mazzotti e nel parco di Casa Serena.

In piazza Mazzotti, l’aiuola inaugurata nel 2015, quest’anno è stata completamente rivisitata. Con l’intervento del settore Lavori pubblici, è stata eliminata la vecchia recinzione, che non sarà sostituita, il bordo è stato sollevato di circa venti centimetri quindi è stata inserita più terra per consentire alle piante una migliore vivibilità. Sono state piantate numerose nuove essenze e nell’area di ingresso sono state piantate delle rose. Alcuni alberelli completano e arricchiscono l’aiuola che circonda la colonna mariana. È stato realizzato, infine, l’impianto di irrigazione che sarà allacciato nei prossimi giorni.

Il secondo intervento, invece, sino all’11 maggio rappresenterà l’anteprima di “Sassari in fiore”: si tratta del parco di Casa Serena che, attraverso il progetto di integrazione fortemente voluto dall’amministrazione comunale e che ha coinvolto 13 giovani migranti, ha consentito di dare nuova vita all’area che circonda l’istituto per anziani di via Pasubio.

«Sarà un fine settimana di grande coinvolgimento – aggiunge l’assessore all’Ambiente Fabio Pinna – che da una parte vuole incoraggiare i privati e dall’altra valorizzare il centro storico della nostra città. Con l’impegno de settore, siamo riusciti a dare corpo a una visione di insieme e di coinvolgimento della nostra città. Ecco, allora, che il fine settimana sarà una vera e propria invasione di colori, in cui eventi importanti si intrecceranno tra loro per offrire ai cittadini e ai tanti visitatori una offerta ampia che, siamo sicuri, otterrà un grande apprezzamento».

«La nostra associazione nasce dall’unione di molti professionisti, aziende e associazioni che nelle passate edizioni hanno contribuito alla buona riuscita dell’evento. Siamo convinti che questa iniziativa – aggiunge Paola Scano di Crew – rappresenti un importante momento per richiamare al centro le persone e che lo spirito di collaborazione, così forte manifestato dai commercianti e dalle associazioni, possa estendersi alla città per tutto l’anno. Insieme alla “Fondazione Onlus Gabriele Bacchiddu” vi invitiamo a scoprire la proposta per “Sassari in Fiore” e a contribuire attivamente al recupero e alla tutela delle bellissime aree verdi presenti in città».

Per la fondazione “Bacchiddu” era presente il presidente Gino Bacchiddu che ha ricordato che in largo Cavallotti si svolgerà il lancio del progetto annuale che grazie all’impegno della Fondazione vedrà coinvolta l’intera cittadinanza in campagne di crowdfunding e azioni culturali che porteranno alla riqualificazione di un nuovo giardino da consegnare alla città. Che la fondazione avrebbe individuato nell’area di via Tempio, Torino, Zanfarino.

Le piazze e le vie del centro storico, e non solo, saranno interessate da numerose manifestazioni, Ciack si gioca e Fitwalking per l’ambiente, che si intrecceranno con “Sassari in fiore” e con i temi dell’ambiente, del decoro, della natura e dello sport.

Domenica 14 maggio, inoltre, alle ore 11 si svolgerà la giornata nazionale della bicicletta e vedrà il Comune aderire con la manifestazione “Bimbi in bici”. Le piste ciclabili saranno attraversate da un lungo serpentone di ciclisti che partiranno da piazza Moretti. «Sarà una prima occasione per vivere i nuovi percorsi ciclabili – afferma l’assessore Antonio Piu – e per i bambini di vivere una esperienza anche divertente con il coinvolgimento di tanti figuranti di Cosplay Sassari che impersoneranno i supereroi dei fumetti più amati dai piccini e anche dai più grandi». Per la viabilità della manifestazione saranno coinvolti anche i Nonni vigile.

Sempre domenica, ma alle 18, piazza Rosario, nell’area in cui la Consulta del Volontariato ha donato negli anni scorsi una scultura celebrativa dell’artista, ospiterà una manifestazione in commemorazione di Pinuccio Sciola.

«Un evento che si presenta infiocchettato e pronto per essere offerto ai turisti – ha detto l’assessora alla Cultura e Turismo Raffaella Sau – e che, nell’unione di molti eventi, esprime la sinergia di più forze così da avere un forte impatto attrattivo nei riguardi dei visitatori».

Grazie all’accordo con Saba Italia sabato sarà possibile lasciare l’auto per tutto il giorno nei parcheggi coperti di piazza Fiume e dell’emiciclo Garibaldi al prezzo di 3 euro e perdersi così in una lunga e rilassante passeggiata alla scoperta delle tante attrazioni presenti nel cuore della città.

Newsletter

Guarda anche...

Farmasinara

Farmasinara: la cosmesi firmata Sardegna

Creare prodotti cosmetici con le piante dell’Asinara. Questo è lo scopo di Farmasinara, un progetto …

sassari

I colori e i suoni della Sardegna per la “festa della bellezza”

Saranno 75 i gruppi folk che quest’anno parteciperanno alla 68esima edizione della Cavalcata sarda, la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi