Home | Teatro | Senses:The sensory theatre, tre prime internazionali dal 18 maggio al Pacta Salone

Senses:The sensory theatre, tre prime internazionali dal 18 maggio al Pacta Salone

Dal 18 al 28 maggio il PACTA SALONE di via Dini a Milano, ospita le rappresentazioni italiane del progetto SENSES: The sensory theatre. New transnational strategies for theatre audience building.

SENSES è un progetto europeo di cooperazione (2015-2017), cofinanziato dal Programma Europa Creativa e il cui capofila è il Dipartimento di Beni Culturali e Ambientali dell’Università degli Studi di Milano (Responsabile scientifico: prof.ssa Maddalena Mazzocut-Mis). Gli obiettivi principali del progetto sono promuovere una nuova strategia di audience building per il teatro, in grado di aumentare l’accesso agli spettacoli, intensificare la loro esperienza live e potenziare la capacità del settore culturale e creativo di operare a livello transnazionale.

Un sondaggio del 2013 ha mostrato in Europa, tra il 2007 e il 2013, un calo del 4% della partecipazione teatrale, passata dal 32% al 28%. A dispetto della crisi economica, le principali cause di tale declino sono riferite a un disinteresse nei confronti della proposta teatrale. Per sollecitare interesse nei confronti degli spettacoli teatrali il progetto prevede di adottare strategie innovative di elaborazione drammaturgica e di messinscena, basate sulla valorizzazione della percezione sensoriale e della consapevolezza critica del pubblico durante gli spettacoli.

I partner
I partner del progetto sono teatri, associazioni e università di tre paesi dell’UE (Italia, Romania e Francia): Università degli Studi di Milano, ScenAperta Altomilanese Teatri di Legnano (MI), Teatrul Muzical Nae Leonard di Galati, Universitatea Dunarea de Jos din Galati, Université d’Avignon et des Pays de Vaucluse. Ulteriori informazioni su www.sensesproject.eu

Gli spettacoli
Gli spettacoli previsti al Salone sono tutti in prima assoluta o in prima italiana: dal 18 al 21 maggio 2017 una produzione ScenAperta Altomilanese Teatri in collaborazione con Compagnia Lombardi-Tiezzi, SOLARIS, dal famoso romanzo scritto da Stanislaw Lem nel 1961 e portato sul grande schermo nel 1972 da Andrej Tarkovskij. In scena Debora Zuin, Giovanni Franzoni e Antonio Rosti nell’inedita drammaturgia firmata da Fabrizio Sinisi e diretta da Paolo Bignamini.

Il 24 e 25 maggio 2017 tocca a LES YEUX FERMÉS (per non vedere), uno spettacolo in francese con sottotitoli in italiano, sullo sfondo della drammaturgia de “I ciechi” di Maeterlinck rivisitata da Maddalena Mazzocut-Mis e Tancredi Gusman, produzione Résonance(s) Théâtre, per la regia di Stephen Pisani. Imparare a chiudere gli occhi e ad ascoltare, per ‘vedere’ meglio e afferrare la complessità dell’essere umano.

Infine, chiude il progetto il 27 e 28 maggio 2017, IL RE CERVO, un’opera di Angelo Inglese, tratta da una fiaba teatrale di Carlo Gozzi, con libretto e regia di Paolo Bosisio e produzione de Teatrul Muzical Nae Leonard (Galati, Romania).

Newsletter

Guarda anche...

red-bull-skate

Al via oggi Red Bull Skate Week: lo skate come non si era mai visto

Parte oggi e termina domenica 25 giugno l’intera settimana dedicata al mondo dello skate. Il …

sasha---soleterre

Soleterre: il 28 giugno aperitivo solidale a Milano

Il 28 giugno la fondazione SOLETERRE – STRATEGIE DI PACE presenta a MILANO, insieme al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi