Home | Tempo d'Europa | Studenti molisani a Bruxelles

Studenti molisani a Bruxelles

Si e’ conclusa tra sorrisi, abbracci, foto, interviste e approfondimenti tematici la due giorni di Bruxelles degli studenti molisani delle scuole superiori vincitori del concorso scolastico “EuTube”, promosso dall’europarlamentare molisano Aldo Patriciello. Nel mezzo, un po’ di spavento per quanto accaduto nella serata di martedi, allorquando un presunto attacco terroristico nei pressi della Grand Place ha tenuto incollati i ragazzi al telefono nel tentativo di rassicurare le loro famiglie in Italia. Niente che potesse guastare il clima di festa, comunque. Ne’tantomeno intaccare l’orgoglio degli studenti e dei loro professori per questo importante riconoscimento. “Siamo stati davvero contenti di poter assistere dal vivo ai lavori del Parlamento Europeo. Essere qui e’ un onore che ci sentiamo di condividere con tutti i nostri compagni”, ha detto Linda Consilvio, studentessa dell’Istituto Nicola Scarano di Trivento. I 25 studenti, piu’ i cinque insegnanti al seguito, hanno visitato l’Eurocamera e assistito alla votazione in Commissione Itre, prima di prendere parte alla sessione dedicata alle interviste presso il Vox Box in compagnia di Patriciello. “L’Europa che apre le porte ai suoi studenti – ha detto l’eurodeputato azzurro – e’quanto di piu’ utile si possa fare in questo momento di grande difficolta’ politica. Se non capiamo che sono questi ragazzi la base su cui rifondare un nuovo spirito europeo non andremo da nessuna parte”.

“Un’esperienza bellissima e un modo decisamente nuovo di conoscere l’Europa e le sue istituzioni”, per Fabiana Fascia dell’Istituto Cuoco-Manuppella di Isernia. Le fa eco Mattia Di Franco, studente del Fermi-Mattei di Isernia, secondo cui “visitare il Parlamento europeo significa guardare il futuro; un’emozione e un ricordo da coltivare con cura ed attenzione”. Presenti anche le studentesse dell’Istituto Giordano di Venafro. “A parte un po’di comprensibile apprensione per quanto accaduto alla stazione centrale – ha spiegato Miriam Forte – sono stati due giorni davvero intensi ed emozionanti. Posso dire che l’Europa e’ molto piu’ vicina a noi giovani di quanto si pensi”. Dello stesso parere Francesca Lanni, studentessa dell’Istituto Majorana Fascitelli, vincitrice insieme ai suoi compagni con il video Un filo per l’Europa. “Avere la possibilita’ di guardare da vicino il funzionamento della Ue – ha detto – ci ha permesso di andare oltre i tanti luoghi comuni che spesso sentiamo quando si parla di Europa. Ho visto invece un ambiente dinamico, giovanile, aperto all’ ascolto. Certo, c’e’ sicuramente molto da cambiare ma tocchera’ a noi trasformare i punti di debolezza in punti di forza”. “C’e’ grande soddisfazione e orgoglio”, ha affermato Camilla Felicita del Liceo Pagano di Campobasso. “Una due giorni non solo altamente formativa ma che ci lascia dentro la spinta giusta per continuare a guardare all’Europa con grande fiducia e ammirazione”.

Newsletter

Guarda anche...

erosione-costiera

Allarme erosione costiera al Sud

Allarme rosso per l’erosione costiera in Campania, Calabria, Basilicata, Puglia e Molise: ad essere a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi