Home | Milano | Giovanni Allevi, la triennale omaggia “Sunrise”
Giovanni Allevi
Giovanni Allevi

Giovanni Allevi, la triennale omaggia “Sunrise”

“In dialogo con Giovanni Allevi, Sunrise – origine e poetica della creazione artistica” è il titolo del workshop interamente dedicato all’opera del compositore G. Allevi che si terrà martedì 5 febbraio presso la Triennale di Milano (ingresso libero dalle 11:00 alle 19:00). Il progetto, che nasce dalla collaborazione della Triennale con gli studenti della Laurea Magistrale in Arti, Patrimoni e Mercati dell’Università IULM di Milano, sotto il coordinamento del critico d’arte Vincenzo Trione, prevede una giornata di riflessione aperta sulla genesi dell’opera d’arte a partire da “Sunrise”, ultimo album di Giovanni Allevi pubblicato lo scorso 30 ottobre (su etichetta Bizart/Sony Music) il cui tour ripartirà il prossimo 28 febbraio dall’Auditorium Conciliazione di Roma.

Durante la mattinata, gli studenti accompagneranno i visitatori nello spazio della mostra, illustrando i vari materiali esposti, mentre alle ore 16:00, nel suggestivo Teatro dell’Agorà situato all’interno del  Triennale Design Museum, Giovanni Allevi, Artista che per la sua cultura e indagine estetica sull’evoluzione del concetto di “contemporaneità” ha ottenuto il riconoscimento della intellighenzia dei nostri giorni, dialogherà con il pubblico presente insieme ad alcuni rappresentanti del mondo della cultura attuale.

Interverranno il Rettore della Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM, Giovanni Puglisi; Vincenzo Trione (critico d’arte e Vice Preside della Facoltà di Arti, turismo e mercati); la psicologa Vera Slepoj (Presidente della Federazione italiana degli Psicologi);Camilla  Baresani (giornalista scrittrice e autrice televisiva); Marco Mangiarotti (giornalista e critico musicale); Massimo Bernardini(giornalista esperto di comunicazione e conduttore di “TV Talk”), confrontandosi con l’artista a cominciare dal suo ultimo progetto sinfonico “Sunrise” per indagare le problematiche del processo creativo, il giudizio e il successo incondizionato dato dall’affetto delle grandi masse, a partire dalla significativa figura dell’artista “scandalo” come lui stesso l’ha definita nel suo libro “Classico ribelle” (ed. Rizzoli).

L’ambiente espositivo, curato dagli studenti e coordinato dal professor Domenico Liggeri, storico dei videoclip e autore televisivo, presenta un itinerario in cui video, fotografie, spartiti musicali autografi e le parole dello stesso Allevi si uniranno in un continuum che coinvolgerà il pubblico nell’inesplorato flusso creativo che ha portato alla realizzazione dell’ultima opera del compositore.

Guarda anche...

Giovanni Allevi

Giovanni Allevi: online il videoclip di animazione “Flowers”

La composizione di Giovanni Allevi si unisce nuovamente all’arte grafica di Marco Pavone nel videoclip …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi