Home | In Attualità | Art Stop Monti. Giovani artisti all’opera nella metro Cavour di Roma

Art Stop Monti. Giovani artisti all’opera nella metro Cavour di Roma

Sarà visibile fino al 9 agosto Stratificazione di Massimiliano Cafagna, Vincenzo Guarini, Pasquale Iconantonio e Sebastiano Marini, prima opera vincitrice del concorso di idee per giovani artisti under 30 promosso da Art Stop Monti. L’iniziativa è un progetto di Atac, realizzato in collaborazione con l’agenzia creativa nufactory ed è volto alla riqualificazione delle stazioni metro di Roma, a partire da Cavour.

L’opera, esposta su due billboard installati in modo speculare su entrambi i lati d’ingresso della stazione in Via Cavour e Rione Monti, racconta visivamente il processo di stratificazione storica millenaria della città di Roma, con uno sguardo al suo futuro.

Il sottosuolo della città è l’esito di fatti culturali, esperienze artistiche e memorie individuali che trovano compiuta sintesi nella comunità contemporanea. Il mezzo per indagare tale sovrapposizione è quello della prassi archeologica, che svela testimonianze secolari ininterrotte. Alla realizzazione di questo fine interviene anche l’architettura, chiamata a contaminare i suoi teoremi con le metodologie archeologiche, in uno scambio ricorrente tra progresso e conoscenza, la metropolitana ne è un esempio. L’azione dell’architetto diventa così l’anello di congiunzione tra passato e futuro, dove l’innovazione diventa sinonimo di “libertà di movimento”.
Ad ogni partecipante all’open call è stato chiesto di riflettere sull’ambiente “stazione” e di realizzare un lavoro connesso a tematiche inerenti la metropolitana, la città di Roma o lo spazio urbano condiviso. Una giuria ha selezionato 12 finalisti tra i quali, attraverso una votazione aperta – dal 12 al 16 giugno – sulla pagina facebook dell’iniziativa, sono stati scelti i 6 vincitori del concorso, che esporranno il proprio lavoro con cadenza bimestrale per un anno.

Le prossime opere esposte saranno: Artbit di Valerio Ventura; #Autocensura di Vito Gara; Laurentina e Rebibbia di Giovanni Colaneri; Roma, i giovani e il viaggio di Noemi Di Nucci; tUrbe di Laura Tistarelli e Sofia Meletti.

L’iniziativa “Art Stop Monti” si inserisce all’interno di un’operazione più ampia che mira al rinnovamento e alla valorizzazione delle stazioni metropolitane, luoghi di servizio ma anche di aggregazione, che siano non solo funzionali ma anche accattivanti, e che allo stesso tempo possano rappresentare un’occasione unica per giovani artisti, pronti a mettersi in gioco per ridare luce alla città sotto il segno della creatività.

Newsletter

Guarda anche...

Nadia Rinaldi

“Donne” con Nadia Rinaldi al Teatro Tirso de Molina, dal 29 novembre

Dal 29 novembre torna al teatro Tirso de Molina, l’attrice Nadia Rinaldi accompagnata da due …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi