Home | Cinema | Giovanni Veronesi al Giffoni 2017: prossimo film sarà tutto effetti speciali

Giovanni Veronesi al Giffoni 2017: prossimo film sarà tutto effetti speciali

“Il mio prossimo film sarà pieno di effetti speciali, una cosa completamente diversa da quello che ho fatto finora”. Ospite della sesta giornata del Giffoni Film Festival 2017, Giovanni Veronesi annuncia il suo prossimo progetto cinematografico. “E’ la storia di un gorilla realmente esistito, nato in cattività e vissuto una ventina di anni fa qui in Europa: fu strappato alla sua famiglia ‘umana’ per essere riportato in Africa e reinserito nel suo habitat”. Lo definisce un “un family classico”, ma eccezionale per le modalità di ripresa: “Per me sarà un’esperienza straordinaria: non avrò mai il mio protagonista in scena, se non omini verdi pieni di sensori. E’ un’avventura esplorativa incredibile per qualsiasi regista” tanto più se italiano. “Negli USA ormai produzioni del genere sono obsolete, ma non da noi” e infatti, precisa, il film è frutto di una coproduzione europea. “Il fatto che abbiano scelto me mi riempie d’orgoglio e di passione: questo mestiere ti permette di imparare cose nuove anche a 53 anni”. Al momento Veronesi sta lavorando al concept design del gorilla con gli specialisti che hanno realizzato Vita di Pi, di Ang Lee. Il progetto non ha ancora un titolo definitivo.

In qualche modo sarà per lui una magia, anche se, confessa, se avesse una bacchetta vorrebbe rivedere anche se per solo dieci minuti i suoi genitori: “Sono morti 10 anni fa, ma non sono riuscito a elaborare il lutto. Mi mancano tanto”. A proposito di genitori, denuncia le responsabilità della sua generazione verso i ragazzi di oggi: “Abbiamo sbagliato, non abbiamo fatto altro che lamentarci e abbiamo insegnato ai nostri figli ‘lavoro uguale stipendio”. Ma quando mai! Il lavoro è dignità! Ai ragazzi non interessa lo stipendio: se seghi i sogni ai ragazzi seghi loro le gambe”. Continua: “Ai quattordicenni bisogna far capire che non sono degli sfigati costretti a emigrare, ma che gli italiani sono un popolo speciale. Il più ignorante degli italiani sarà sempre Umberto Eco rispetto agli altri, perché porta con sé la tradizione di Dante, la bellezza di Venezia, anche se non ne hanno esperienza diretta. Ora all’estero ci vanno i poveri, non più i figli dei ricchi come un tempo per fare l’esperienza, o per fare l’Erasmus, ma per aprire un’attività in una settimana lavorativa. Niente rispetto alla burocrazia italiana. Mi sembrava uno spreco che un regista che ha la possibilità di dire quello che vuole come me, per fortuna, non trattasse un tema del genere. Fuocoammare mi è piaciuto tanto come film, ma è molto mediatico. Nessuno parla dell’esodo dei ragazzi italiani. E i razzisti di tutta Italia stiano attenti perché a noi tra dieci anni mancherà una generazione, quella dei trentenni e al posto dei ‘nostri’ ci saranno proprio i ragazzi che arrivano oggi sui gommoni. Questo travaso non è casuale: razzisti, fatevene una ragione, perché questi ragazzi prenderanno il posto dei nostri, giustamente”. Tra i suoi ‘sogni’ quello di tornare a lavorare con Francesco Nuti: “Sta vivendo una vita diversa dalla nostra, non credo dolorosa: io continuo ad andarlo a trovare sperando in un miracolo. Quando vedo il suo sorriso, paraculo ma di grande affetto, che non è mai cambiato ho la sensazione che mi stia prendendo in giro e che presto torneremo a fare film insieme, come un tempo. Sono anni che aspetto, ma ancora non è accaduto”. Quel che accade a Giffoni, invece, lo trova davvero miracoloso: “Questo è l’unico Paese per giovani che conosco. La vera magia del Giffoni è essere Giffoni, grazie a supereroi come Claudio Gubitosi che riesce a rinnovare questa magia ogni anno”.

Newsletter

Guarda anche...

Kit-Harington

Kit Harington al Giffoni Film Festival: “Secondo me Jon Snow non diventerà mai re dei Sette Regni”

“Secondo me Jon Snow non diventerà mai re dei Sette Regni. A differenza di altri …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi