Home | Band | Swingrowers: il 24 settembre tra i protagonisti del Blue Note Jazz Festival a Yokohama

Swingrowers: il 24 settembre tra i protagonisti del Blue Note Jazz Festival a Yokohama

Tra pochi giorni gli Swingrowers, noti in tutto il mondo (sono reduci da tour in tutta Europa, USA e Canada, Russia, India) per il loro mix tra jazz, swing manouche e dance/electro, partiranno per il loro tour in Giappone. L’appuntamento più atteso e importante per la band formata da Roberto Costa (Producer, Programmer, Dj), Loredana Grimaudo (singer, writer); Alessio Costagliola (guitarist) e Ciro Pusateri (saxophonist, clarinetist) sarà il 24 settembre, giorno in cui si esibiranno al Blue Note Jazz Festival a Yokohama, uno dei Festival jazz più importanti al mondo, organizzato dal Blue Note di Tokyo.

Il tour in Giappone degli Swingrowers verrà ufficialmente patrocinato dalla Regione Sicilia e dal Comune di Palermo. Con questo Patrocinio la Regione Sicilia si impegna a creare un ponte fra la band palermitana e l’Istituto di Cultura Italiano a Tokyo, organizzando un evento ad hoc in cui gli Swingrowers presenteranno agli italiani e non presenti a Tokyo, il loro album “Hits&Remix” che è stato pubblicato lo scorso giugno dalla casa di distribuzione Rambling Records, partner della casa discografica Freshly Squeezed Music di Brighton, del quale i Swingrowers fanno parte e per il quale, nel 2018 uscirà il loro terzo album, da cui è stato estratto il primo singolo con video, “Butterfly”.
Nel frattempo si è conclusa con successo “Donare per la Musicoterpia – Un Progetto di Beneficenza”, l’iniziativa su Musicraiser ideata dalla band: è stato raggiunto l’obiettivo di 4 mila euro che gli Swingrowers doneranno (meno i costi di produzione e stampa delle ricompense) in beneficenza all’associazione ECHO ART, che da tempo si occupa di musicoterapia in ambito oncologico.

Gli Swingrowers hanno aperto concerti per Parov Stelar, Chinese Man e Caravan Palace. Oltre ad aver realizzato remix ufficiali per Caro Emerald, pubblicato remix per l’Island Records. hanno anche intrapreso collaborazioni musicali con i Lost Fingers, Gypsy Hill ed i Too Many T’s e Pony Montana della Feel Good Production. Dopo il loro primo album di debutto ‘Pronounced Swing Grow’ers’, editato nel 2012, la band ha di realizzato il loro secondo album ‘Remote’ alla fine del 2014. “Gli Swingrowers sono una band che sta maturando rapidamente e tra i maggiori talenti della scena musicale neoretrò” (Timeout UK).

Newsletter

Guarda anche...

Swingrowers

Swingrowers. Il 26 febbraio esce “Outsidein” il nuovo album

Il 26 febbraio uscirà “Outsidein” (etichetta discografica Freshly Squeezed Music), il nuovo album degli Swingrowers: …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi