Home | Firenze | Asaf Avidan in concerto al Teatro Verdi di Firenze

Asaf Avidan in concerto al Teatro Verdi di Firenze

Ci sono artisti che cantano l’amore, altri che arrivano dritti al cuore. Asaf Avidan appartiene alla seconda categoria. Voce particolarissima e vocazione per l’arte a tutto tondo, il cantautore israeliano sarà domenica 26 novembre al Teatro verdi di Firenze (inizio concerto ore 21 – ingresso dalle ore 20 – biglietti posti numerati 25/35 euro), a capo della sua band nell’ambito del tour mondiale che segue “The Study On Falling”, il suo terzo album uscito pochi giorni fa su etichetta Universal.

I biglietti sono disponibili nei punti prevendita www.boxofficetoscana.it/punti-vendita e online su www.ticketone.it e www.teatroverdionline.it (info tel. 055.218647 – 055.212320 – www.lndf.it – www.internationalmusic.it).

“The Study on Falling” è stato anticipato dal brano eponimo, diffuso in rete per la gioia dei fan, e dal singolo “My Old Pain”, splendida ballata intinta di bluegrass e folk che accarezza le anime con delicatezza.

“È stata una corsa emotiva e, onestamente, non vedo l’ora di poterla condividere con voi – ha scritto Avidan sul proprio profilo Facebook – The Study on Falling ha preso forma nei mesi scorsi, adesso siamo alle ultime fasi”.

Bing Crosby, Billie Holiday, Howlin’ Wolf, Serge Gainsbourg, Leonard Cohen, Bob Dylan e persino Bob Marley: una tavolozza di colori e generi in cui la voce di Asaf da’ forma a tutte le emozioni di un cuore spezzato che vuol tornare a pulsare di nuova vita.

“The Study On Falling”è stato registrato a Los Angeles. La produzione è stata affidata a Mark Howard, già al fianco di Bob Dylan e Tom Waits, tra i musicisti che hanno preso parte alle registrazioni impossibile non ricordare il batterista Jim Keltner (John Lennon, Elvis Presley) e Larry Taylor al basso (Canned Heat, Jerry Lee Lewis).

ASAF AVIDAN – Abbiamo conosciuto Asaf Avidan con “Different Pulses”, disco di debutto che lo ha imposto tra più originali artisti degli ultimi anni, e prima ancora con il brano “Reckoning Song/One Day”: successo stratosferico e un remix che nella versione video vanta oltre 20 milioni di clic.

La sua voce è stata definita un mix tra Janis Joplin, Robert Plant e Jeff Buckley ed ha suscitato l’entusiasmo dei critici musicali. Dopo la standing ovation ricevuta durante l’esibizione come ospite internazionale al Festival di Sanremo nel 2013 ed un lungo tour, Asaf Avidan ha raddoppiato il suo successo con “Gold Shadow”, il secondo album pubblicato a gennaio 2015.

A distanza di due anni dall’ultimo lavoro, Asaf Avidan è pronto a tornare sulle scene musicali con “The Study on Falling”, il nuovo album in uscita il 3 novembre per Universal Music ed un tour che, accompagnato da una nuova band, lo porterà anche in Italia per tre date a fine novembre.

Newsletter

Asaf Avidan
Asaf Avidan
Asaf Avidan
Asaf Avidan
Asaf Avidan
Asaf Avidan
Asaf Avidan
Asaf Avidan

Guarda anche...

Asaf Avidan

Asaf Avidan: in radio il nuovo singolo “My Old Pain”

Lo abbiamo conosciuto con Different Pulses, il disco di debutto (2013) che lo ha decretato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi