Home | Manifestazioni | Rock in Roma 2018: ecco i primi artisti annunciati

Rock in Roma 2018: ecco i primi artisti annunciati

Il Rock in Roma – uno dei maggiori festival musicali nel panorama mondiale – arriva alla sua decima edizione e presenta i primi quattro concerti in cartellone all’Ippodromo delle Capannelle: Parkway Drive (26 giugno), Macklemore (3 luglio), Coez (7 luglio) e The Hollywood Vampires (8 luglio).

Grandissima attesa per i The Hollywood Vampires, il supergruppo capitanato da Alice Cooper e del quale fanno parte – tra gli altri – la star del cinema Johnny Depp ed il chitarrista leader degli Aerosmith Joe Perry. I Vampires saliranno sul palco, per offrire ai fan un energetico concerto rock non-stop, dal loro album di debutto “The Hollywood Vampires” pubblicato nel 2015 – con il singolo originale “Bad As I Am”- alle interpretazioni di grandi classici come “My Generation”, “Whole Lotta Love” ad un medley “School’s Out”/“Another Brick in the Wall

Perry, chitarrista degli Aerosmith, giura che il suo gruppo lascerà il pubblico esterrefatto: “Non dico cose di questo genere spesso, ma questa è una (beeep) di band fantastica”. Depp avvisa i membri del pubblico: “Rimbomberanno tuoni nelle orecchie e ci potrebbe essere del sangue che gocciola fuori da un orecchio”. Cooper aggiunge: “In quel caso sapremo di aver fatto il nostro lavoro”.

Tutto era cominciato con un show intimo, alla presenza di grandi stelle al Roxy Theatre di Los Angeles per famiglia e amici, e a partire da questo i Vampires hanno cercato e colto l’occasione di suonare in più luoghi possibile, girando il globo nel corso delle loro brevi pause estive prima che Joe, Alice e Johnny tornassero ai rispettivi impegni. Il loro tour estivo del 2016, salutato da un successo travolgente, li ha portati in più di 23 città, 7 nazioni, attraversando il mondo da Verona, New York fino a Bucarest, e suonando da headliner in festival come Rock in Rio di fronte a oltre centomila fan.

Il secondo artista annunciato è il rapper statunitense Macklemore, che si esibirà al Rock in Roma il 3 luglio 2018 per la sua unica data italiana dell’estate. Dopo aver bruciato in meno di due ore i biglietti per la doppia data milanese, il rapper triplica, aggiungendo una terza data italiana, al Rock in Roma. Ritmi serrati, outfit memorabili e tantissima grinta, caratterizzano da anni i live show del rapper, conosciuto in tutto il mondo e seguito da milioni di fan. Preparatevi ad assistere ad uno degli show più attesi dell’estate 2018.

Gli alfieri del metalcore australiano Parkway Drive atterrano al Rock in Roma per l’unica data italiana, il 26 giugno 2018. Support d’eccezione i Thy Art Is Murder, a loro volta in Italia per l’unica data del 2018, e gli Emmure.

I Parkway Drive sono reduci dal tour mondiale che ha accompagnato l’uscita del loro quinto lavoro Ire (Epitaph/Resist Records, 2015), che ha debuttato al primo posto della classifica australiana degli album più venduti. Per il cantante Winston McCall, «il nuovo album è davvero pieno di rabbia. Come band, non fingiamo che tutto vada sempre a gonfie vele. Ci sono delle verità difficili da accettare che hanno bisogno di essere rivelate, e non abbiamo paura di farlo».

Lo show sarà aperto dal mix di deathcore e nu metal degli statunitensi Emmure, che dopo diversi cambi di formazione nel 2017 hanno pubblicato Look At Yourself. Il compito di scaldare il pubblico prima degli headliner, invece, è affidato ai Thy Art Is Murder, giunti all’undicesimo anno di carriera e attualmente al lavoro su uno split EP dopo l’ultimo The Depression Sessions del 2016.

Il quarto artista annunciato nella decima edizione del Rock in Roma è Coez che si esibirà il 7 luglio 2018 all’Ippodromo delle Capannelle. Continua il tour per la presentazione di “Faccio un casino”, il suo ultimo disco di inediti, Disco di Platino e 6° posto della Top Album Fimi/Gfk (con 28 settimane complessive di permanenza in classifica), con oltre 35 milioni di ascolti stream.

Traguardi straordinari per l’artista che, a pochi mesi dalla pubblicazione di questo album e con 28 date del tour invernale tutte sold out (i biglietti del doppio appuntamento al Palalottomatica di Roma sono esauriti in una sola settimana), si è aggiudicato due dischi di platino digitali per il singolo “La musica non c’è”, un disco di platino per il singolo “Faccio un casino”, un disco di platino per il brano “Le luci della città” e un disco d’oro per il brano “E yo mamma”.

Ma non solo. Coez ha abbondantemente superato 50 milioni di visualizzazioni tra YouTube e Vevo, 258.000 follower su Facebook, 354.000 su Instagram. E sono dati da aggiornare quotidianamente. Lo stile di Coez, capace di muoversi nei terreni del pop e del rap con grande disinvoltura, ha conquistato pubblico e critica, unendone i consensi e decretandolo come uno dei più originali esponenti di un moderno cantautorato che sa evocare un immaginario di grande forza.

Newsletter

Guarda anche...

Lina Wertmuller

Omaggio a Lina Wertmuller. Natale alla Casa del Cinema di Roma con la Signora del cinema italiano

Arcangela Felice Assunta Wertmüller von Elgg Spanol von Braueich, in arte Lina Wertmuller. A lei, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi