Home | In Cultura | Il 2 e 3 dicembre Grand Tour d’Italia di Google al Macro Testaccio di Roma

Il 2 e 3 dicembre Grand Tour d’Italia di Google al Macro Testaccio di Roma

Dopo l’anteprima “Road to Grand Tour ” nelle Biblioteche di Roma e nei Punti Roma Facile, Google porta a Roma il Grand Tour d’Italia, un viaggio tra alcuni dei tesori culturali, dei capolavori e delle tradizioni del nostro Paese che oggi rivivono online attraverso la tecnologia, sulla piattaforma Google Arts & Culture o visitando g.co/grandtour. Nel week end del 2 e 3 dicembre, dalle 14 alle 22, la tappa romana prende corpo e il viaggio diventa esperienza reale al padiglione 9b del Macro Testaccio: lo spazio del museo nell’ex Mattatoio si anima di installazioni e tecnologia e apre gratis al pubblico.

S’è intanto svolta l’inaugurazione alla presenza (tra gli altri) della sindaca Virginia Raggi; del vicesindaco con delega alla Crescita Culturale Luca Bergamo, dell’assessora Flavia Marzano (Roma Semplice), del direttore di Google Arts & Culture Giorgia Abeltino e del presidente del Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO Paolo Petrocelli.

Protagoniste del viaggio virtuale, le più recenti tecnologie Google come ARCore, Tilt Brush e DayDream. Lo spazio è allestito con diverse installazioni, ciascuna dedicata a una delle diverse città comprese nel Grand Tour: ecco dunque Venezia con le opere del Canaletto in altissima definizione; Siena con una realistica immersione nella vita delle contrade e nel Palio; Palermo con i suoi mille volti dall’architettura normanna al quotidiano contemporaneo; Roma con Pasquino (virtuale ma non per questo meno agguerrito) e i lavori degli studenti che hanno partecipato al Road to Grand Tour, restituiti in realtà aumentata. E per ognuna delle quattro città un’installazione in 3D con tecnologia Tilt Brush.

Ma il Tour è anche un’occasione per occuparsi di formazione e diffondere competenze digitali. Il tutto prende infatti le mosse venerdì con un corso Google dedicato alle piccole e medie imprese.

Il progetto, promosso con Google qui a Roma dal Campidoglio (Assessorati Crescita Culturale e Roma Semplice), si avvale di importanti partner: Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, Outdoor Project by nufactory, Fondazione Musei Civici di Venezia, Accademia dei Fisiocritici, Consorzio per la Tutela del Palio di Siena, Teatro Massimo di Palermo.

Newsletter

Guarda anche...

google

Quanta fila c’è nei ristoranti? In arrivo la nuova funzione di Google

Google si prepara a informare gli utenti di quanta fila c’è nei ristoranti. A breve, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi