Home | Tempo d'Europa | Europol lancia allerta sul crescente traffico illecito di medicinali

Europol lancia allerta sul crescente traffico illecito di medicinali

Europol lancia un’allerta sul crescente traffico illecito di medicinali e sostanze dopanti. “Un mercato florido, a cui i gruppi della criminalità organizzata si stanno sempre più volgendo, per gli alti profitti ed i bassi rischi. Un problema serio e crescente da affrontare a livello europeo”, si legge in una nota dell’Agenzia Ue.

Per avere una dimensione del fenomeno, Europol illustra i dati della maxi-operazione ‘Mismed’, condotta contro il traffico illecito e l’abuso di medicinali, durante tutto l’arco del 2017 in Europa, grazie alla quale sono stati sequestrati 75milioni tra medicinali e sostanze dopanti, per un valore di 230milioni di euro. Un lavoro coordinato dall’Agenzia europea a cui hanno partecipato autorità italiane, francesi, finlandesi, spagnole, romene, ungheresi, greche, britanniche e irlandesi, per 205 indagini, 277 persone sospette identificate, e 111 arresti. In particolare, i medicinali più abusati sono i sedativi, gli oppioidi, gli antidolorifici, e gli stimolanti per trattare i deficit di attenzione.

Newsletter

Guarda anche...

Europol

Europol: probabili attacchi autobomba Isis in Europa

E’ probabile che l’Isis compia presto nuovi attacchi in Europa, anche con l’utilizzo delle autobomba, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi