Home | Televisione | La prima serata del venerdì di Spike è dedicata ai film italiani

La prima serata del venerdì di Spike è dedicata ai film italiani

Da domani, venerdì 19 gennaio, alle 21.15 la prima serata del venerdì di Spike (canale 49 del DTT), il nuovo canale di Viacom International Media Networks Italia azienda guidata dall’A.D. Andrea Castellari, sarà dedicata ai FILM ITALIANI! Un ciclo dedicato alle pellicole cult di commedie all’italiana degli anni Ottanta, Novanta e Duemila.

Film che hanno consacrato attori comici come Jerry Calà, Paolo Villaggio, Christian De Sica e hanno regalato al pubblico momenti di divertimento rimasti nella storia del cinema e nell’immaginario di tutti gli italiani.

Per il mese di gennaio, si parte domani, venerdì 19, alle 21.15 con “Acqua e Sapone”, il film del 1983 di e con Carlo Verdone. Sandy (Natasha Hovey) è una giovanissima fotomodella americana. Per ragioni di lavoro deve trascorrere tre mesi a Roma, accompagnata dalla madre, abilissima e opprimente manager della figlia che sceglie per lei il sacerdote serio e piuttosto attempato di un istituto femminile, padre Spinetti, come insegnante privato in Italia. Nello stesso istituto lavora Rolando (Carlo Verdone), un timido e goffo bidello laureato che per sbarcare il lunario decide di sostituirsi a padre Spinetti, vestendosi da prete e diventando il professore di Sandy. Viene però presto smascherato dalla ragazza con la quale nascerà una tenera amicizia.

Il tutto è contornato da una serie di esilaranti personaggi “di contorno” e da indimenticabili gag verdoniane.

Il ciclo di commedie cult italiane continua poi venerdì 26 gennaio con “Bingo Bongo”, film comico del 1983 diretto dal regista Pasquale Festa Campanile che ha per protagonista Adriano Celentano nel ruolo di un uomo-scimmia. Un bambino in fasce viene paracadutato in piena selva africana, sfuggendo ad un disastro aereo, cresce con le scimmie e molti anni dopo è raccolto e catturato da una spedizione scientifica che lo porta a Milano per ragioni di studio. Simile a Tarzan, Bingo Bongo fugge per la città e, conoscendo la lingua per dialogare con gli animali, si fa interprete di ciò che le razze animali vorrebbero chiedere all’uomo. Tutto questo non gli impedisce di innamorarsi d’una bella antropologa, che si prende amorevole cura di lui.

Venerdì 2 febbraio, invece, sempre alle 21.15 andrà in onda “Ricky e Barabba”, la pellicola comica del 1992 diretta da Christian De Sica, protagonista del film insieme a Renato Pozzetto. La vita di Ricky Morandi (Renato Pozzetto) sta andando in frantumi: disperato dopo che la moglie lo ha mollato, lasciandolo senza un centesimo, si appresta a compiere un gesto estremo, impiccandosi a un ponte. Ma il destino fa passare proprio da lì, in quel momento, il puzzolente barbone Barabba, che lo fa desistere. Piuttosto che suicidarsi, Ricky decide quindi di mettersi in macchina all’inseguimento della moglie, che nel frattempo è scappata con l’amante e con alcuni documenti importanti, accompagnato da Barabba.

Ma il ciclo dedicato ai film italiani non si ferma qui e continua con altri titoli cult anche a febbraio, ogni venerdì alle 21.15.

Newsletter

Guarda anche...

Top Gear

Su Spike arriva il più famoso CarShow della Tv: Top Gear

Su Spike (canale 49 del dtt), il canale di Viacom Italia dedicato ad un pubblico …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi