Home | In Cultura | Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli porta Pompei in Cina

Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli porta Pompei in Cina

Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli porta Pompei in Cina, dall’8 febbraio e per oltre un anno, con cinque mostre itineranti e 120 tra opere e preziosi reperti. Con statue, affreschi e arredi, provenienti dagli immensi depositi del Mann (che ne fanno il maggior prestatore del mondo in questo campo) arriva al Jinsha Archaeology Museum di Chengdu, anche il ‘calidarium’ della Villa della Pisanella di Boscoreale, uno degli ambienti termali privati di età romana più completi e meglio conservati. In viaggio, smontato in 14 casse, il celebre ‘balneum’, straordinaria opera idraulica dell’antichità. Al suo rientro nel 2019 farà parte della storica ‘sezione tecnologica’ del Mann che sarà riaperta.
‘Pompeii, the infinite life 2018’, nell’anno del turismo Europa-Cina, è un progetto voluto da ChinaMuseum Ltd di Pechino con la collaborazione della Direzione generale dei Musei del Mibact.

Newsletter

Guarda anche...

pianoforte

Dal 17 maggio in Cina il più grande evento che celebra il pianoforte italiano

Una mostra di strumenti a tastiera dai primi esemplari del ‘700 ai capolavori Fazioli di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi