Home | In Cultura | Florence Korea Film Fest “Imaging Korea”: la mostra che racconta la Corea attraverso la fotografia

Florence Korea Film Fest “Imaging Korea”: la mostra che racconta la Corea attraverso la fotografia

Un viaggio fotografico che esplora le usanze e le contraddizioni della Corea del Sud, il ritratto reale di una società che, nonostante sia in continuo cambiamento, mantiene comunque il suo legame con le origini radicate nell’agricoltura e nei villaggi dei contadini, come valori costanti e senza tempo: questo il tema centrale di “Imaging Korea – Oltre i Popoli, la Terra ed il Tempo” la mostra di fotografia documentaria contemporanea che raccoglie oltre 100 fotografie di 7 artisti coreani (Kang Woongu, Kwon Taegyun, Kim Jungman, Park Jongwoo, Lee Gapchul, Cho Daeyeon e Seo Heunkang) che verrà inaugurata il 23 marzo a Villa Bardini a Firenze (Costa San Giorgio, 2).

L’esposizione, che ha già toccato altre sette città europee tra cui Budapest, Berlino, Varsavia, Bruxelles, Astana, Madrid e Roma, giunge a Firenze in occasione della 16/ma edizione del Florence Korea Film Fest, il festival dedicato al meglio della cinematografia sud coreana contemporanea che si terrà dal 22 al 30 marzo al cinema La Compagnia di Firenze (via C. Cavour, 50/R) con oltre 40 titoli tra corti e lungometraggi, la maggior parte in prima visione, alla presenza di ospiti internazionali.

La manifestazione, ideata e diretta da Riccardo Gelli dell’associazione Taegukgi – Toscana Korea Association, inaugura la settima edizione della Primavera Orientale, iniziativa che celebra il cinema d’Oriente, organizzata da Quelli della Compagnia di Fondazione Sistema Toscana.

“Imaging Korea – Oltre i Popoli, la Terra ed il Tempo”, a cura di Seok Jaehyun, racchiude in un solo luogo 125 fotografie di una splendida potenza in termini di documentazione e arte, esplorando momenti di vita trascorsa tra cultura, natura e storia coreana. Con prospettive diverse, i fotografi dipingono potenti raffigurazioni di incantevoli paesaggi, scene di vita in palazzi reali, in templi, in siti storici, in zone demilitarizzate. Ritraggono i tempi in cui cultura e tradizione coreana, basati sull’agricoltura, erano al loro massimo splendore. Le fotografie esposte, in una dimensione preservata e intatta, distanti dalle strade luminose, i grattacieli, le industrie hightech e i centri commerciali che solitamente rappresentano la grande metropoli di Seul, sono diverse da ciò a cui la gente è abituata a vedere.

“La mostra Imaging Korea – Oltre i Popoli, la Terra ed il Tempo è particolarmente preziosa poiché raccoglie immagini della Corea che gli Europei vedono per la prima volta, dotate di orme, di profonda poeticità, di intensità del popolo, della terra e del tempo di una Corea che ha permeato i secoli ed è stata catturata, dagli anni settanta ad oggi, dai sette fotografi di varie tendenze artistiche. Questa mostra, radicata nella storia, nella cultura e nel popolo, contempla le tradizioni, la cultura e la trasformazione della Corea nel tempo, presentando immagini della Corea talvolta potenti, talvolta piene di calore” – dice il curatore della mostra Seok Jaehyun.

Organizzata dall’Associazione Taegukgi – Toscana Korea Association, dal Consolato Onorario della Repubblica di Corea presso la Regione Toscana, con la collaborazione dell’Ambasciata della Repubblica di Corea a Roma, l’Istituto Culturale Coreano a Roma e Budapest, il supporto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, la Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron, Regione Toscana e Comune di Firenze la mostra sarà visitabile fino al 22 aprile 2018, da martedì a domenica, lunedì chiuso dalle 10.00 alle 19.00, ultimo ingresso ore 18.00. Ingresso: intero 6 €, ridotto 4€ (per gruppi superiori a 10 persone e per ragazzi dai 7 ai 14 anni di età, per scolaresche e per studenti universitari, soci ACI e TCI, possessori del biglietto a pagamento del Giardino di Boboli, Giardino Bardini, Museo degli Argenti, Galleria del Costume, Museo delle Porcellane) gratuito (per diversamente abili e loro accompagnatori, giornalisti, insegnante al seguito della scolaresca, guide turistiche e bambini sotto i 6 anni). Tel.: 0552638599. Mail: info@bardinipeyron.it

Newsletter

Guarda anche...

Jimi-Hendrix

Alla Triennale di Milano la mostra dedicata a Jimi Hendrix

Da giovedì 17 maggio al 3 giugno 2018 la Triennale di MILANO ospiterà la mostra …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi