Home | Music Event | Anonima Armonisti live all’Auditorium Parco della Musica di Roma

Anonima Armonisti live all’Auditorium Parco della Musica di Roma

A luglio 2016, festeggiando 13 anni di attività, l’Anonima Armonisti aveva riempito l’arena all’aperto dei Parchi della Colombo di Roma (700 posti) per un concerto di “arrivederci”. Ora torna sul prestigioso palco capitolino dell’Auditorium Parco della Musica e per la precisione martedì 24 aprile. In sole tre settimane dall’apertura del box office la Sala Petrassi ha registrato il sold out, dimostrando la grande attenzione che il pubblico riserva a questo irriverente ensemble.

Nata nell’estate 2003, l’Anonima Armonisti è un complesso vocale a cappella, che si basa cioè sul canto armonizzato a più voci, totalmente privo di accompagnamento strumentale. Il repertorio del gruppo, che ha all’attivo due album, un EP e centinaia di concerti sul territorio nazionale, comprende grandi successi del passato e del presente, rigorosamente rielaborati nell’arrangiamento, e anche alcuni brani originali.

Per restituire un’esperienza live sempre nuova e in grado di soddisfare il bacino di utenza più vasto possibile, i concerti dell’Anonima Armonisti inseriscono l’esecuzione musicale in una vera e propria performance di intrattenimento. Negli anni il complesso ha conquistato sempre più visibilità grazie alla partecipazione a popolari trasmissioni televisive e radiofoniche nazionali.

Tra i palchi più importanti, l’Anonima Armonisti si è esibita al Blue Note di Milano, a Stazione Birra di Roma, al Teatro Petruzzelli di Bari, alla Mostra del Cinema di Venezia, al September Concert. Le partecipazioni radiofoniche e televisive includono Miss Italia, Uno Mattina, La Botola, Stella, Maurizio Costanzo Show, Rai RadioDue, Radio Rock.

L’Anonima Armonisti è composta da Alien Dee, Daniele D’Alberti, Gabriele D’Angelo, Sergio Lo Gatto, Jacopo Romei, Fernando Tofani, Dodo Versino.

Newsletter

Guarda anche...

Live Cinema Festival 2018: dal 20 al 23 settembre a Palazzo delle Esposizioni a Roma

Quattro giorni dove macchine, arte e tecnologia si uniscono per diffondere nuovi messaggi, nuovi immaginari …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi