Home | In Cultura | Scrittori al Maxxi – come raccontare l’Africa: il 22 giugno Alain Mabanckou

Scrittori al Maxxi – come raccontare l’Africa: il 22 giugno Alain Mabanckou

Venerdì 22 giugno, alle ore 21 nella piazza del MAXXI, Alain Mabanckou, pluripremiato scrittore originario della Repubblica del Congo, incontra Jean-Léonard Touadì (politico e scrittore) nella serata inaugurale della rassegna Scrittori al MAXXI – Come raccontare l’Africa, in programma dal 22 giugno al 19 settembre, organizzata in collaborazione con Comune di Roma, Biblioteche di Roma, Festival Internazionale delle Letterature alla Basilica di Massenzio e 66thand2nd, in occasione delle mostre African Metropolis e Road to justice.

In un momento storico in cui agli occhi dell’Occidente l’Africa appare come un serbatoio di conflitti e un moltiplicatore di vite umane che vagano nel Mediterraneo alla ricerca di un futuro possibile, i due intellettuali descriveranno la vitalità di un continente immenso, la sua contemporaneità sconosciuta e la grande influenza che da sempre esercita sull’Occidente. Mabanckou racconterà, da scrittore, l’intreccio tra diaspora e presenza integrata, in cui risiede il segreto della società di domani; mentre, da personaggio pubblico, svelerà perché ha detto no al presidente Macron che lo voleva nella squadra che dovrebbe rifondare l’idea stessa di francofonia.

L’incontro di venerdì 22 giugno, organizzato con il contributo dell’Institut Français, sarà moderato da Carlo Mazza Galanti, critico letterario ed esperto di letteratura francofona.

A seguire, un concerto al ritmo della suadente rumba congolese con La Symphonie Céleste, organizzato in collaborazione con il festival Ottobre Africano.

Prossimo appuntamento con Scrittori al MAXXI – Come raccontare l’Africa, domenica 24 giugno con Yewande Omotoso, scrittrice di origine nigeriana naturalizzata sudafricana, che dialogherà con lo scrittore Paolo Di Paolo sui temi dell’apartheid, della riconciliazione e del futuro del Sudafrica nell’imminenza del centenario della nascita di Nelson Mandela.

Il 4 luglio, giorno dell’indipendenza USA, arriverà Margo Jefferson, critica del New York Times, vincitrice del Premio Pulitzer e in Italia del Premio The Bridge con Negroland, che dialogherà con il direttore di Repubblica, Mario Calabresi. Con lei si parlerà del sofferto legame tra Africa e America dovuto alla schiavitù e ai diritti civili degli afro-americani nell’era Trump.

La rassegna fa parte del programma di eventi estivi YAP FEST 2018

Newsletter

Guarda anche...

Il-Vangelo-di-Tijuana

“Il Vangelo di Tijuana” ideato e scritto da Gianluca Giaquinto in scena al Teatro Trastevere

In scena dal 27 novembre al 2 dicembre, Il Vangelo di Tijuana nasce dalla collaborazione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi