Home | Artisti | Prince: causa contro il medico per analgesici

Prince: causa contro il medico per analgesici

La famiglia di Prince ha intentato causa contro il medico che ha prescritto un farmaco antidolorifico alla rockstar, morto il 21 aprile del 2016 per un’overdose accidentale di Fentanil. Secondo la famiglia del musicista il dottor Michael Schulenberg non sarebbe riuscito a trattarlo per la dipendenza da oppiacei e di conseguenza avrebbe una parte di responsabilità nella sua morte. Nel documento presentato al tribunale distrettuale della contea di Hennepin – reso noto da Associated Press – si sostiene che il medico avesse “l’opportunità e il dovere, nelle settimane precedenti la morte di Prince di diagnosticare e curare la dipendenza da oppioidi, in modo da impedire la sua morte. Ma non si è riuscito a farlo”.

La famiglia di Prince ha chiesto un risarcimento danni per 50mila dollari. Nelle ore successive alla morte di Prince, il dottor Schulenberg ammise di aver prescritto l’antidolorifico alla guardia del corpo della pop star per proteggerne la privacy. Violazione punita con un’ammenda di 30mila dollari.

Newsletter

Guarda anche...

Prince

Prince: annunciato l’album postumo “Piano & A Microphone 1983”

Il 21 settembre uscirà, nel giorno di quello che sarebbe stato il 60/o compleanno di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi