Home | In Eventi | William J.R. Curtis: incontro con il grande storico dell’architettura inglese al Maxxi di Roma

William J.R. Curtis: incontro con il grande storico dell’architettura inglese al Maxxi di Roma

È uno storico, critico, pittore e fotografo pluripremiato, ha insegnato nelle università di tutto il mondo, da Harvard a Cambridge, ha scritto libri sull’architettura del Novecento e su Le Corbusier considerati ormai dei classici, è William J.R. Curtis noto storico dell’architettura inglese, protagonista al MAXXI dell’incontro WILLIAM J R CURTIS SU BRUNO ZEVI. Due critici e storici a confronto, organizzato dal museo in collaborazione con AIAC Associazione Italiana di Architettura e Critica, in occasione della mostra GLI ARCHITETTI DI ZEVI in corso al MAXXI fino al 23 settembre.

Introdotto da Margherita Guccione Direttore MAXXI Architettura, William J.R. Curtis, in un dialogo con Luigi Prestinenza Puglisi Presidente AIAC e Luca Zevi architetto e Vice Presidente Fondazione Bruno Zevi moderato dal critico e curatore Giulia Mura, ripercorre le tappe umane e professionali che legano il suo pensiero all’opera di Zevi, in un confronto virtuale che annulla i confini temporali.

Partendo dall’autografia del critico italiano Zevi su Zevi. Architettura come profezia, diario ironico e polemico di un’avventura intellettuale, l’incontro da spazio al confronto tra le posizioni a volte contrapposte e per questo ancora più stimolanti dei due critici. Un tentativo di definire l’eredità di Zevi nella critica nazionale e internazionale, il suo impatto sulla scrittura e sulla concezione storica dell’architettura.

William J.R. Curtis è uno storico, critico, pittore e fotografo pluripremiato che ha insegnato in molte università in tutto il mondo, tra cui Harvard e Cambridge. I suoi libri più conosciuti: Modern Architecture Since 1900 (3a ed., Phaidon, 1996) e Le Corbusier Ideas and Forms (2a ed., Phaidon, 2015), entrambi ampiamente tradotti e determinati come “classici”. Curtis ha scritto numerosi altri libri sull’architettura storica e contemporanea, tra cui monografie su RCR Arquitectes (Pritzker 2017) e Balkrishna Doshi (Pritzker 2018). Collabora regolarmente con riviste internazionali come Architectural Review e El Croquis. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui: i premi CICA (sotto la presidenza di Bruno Zevi) come miglior libro di architettura e miglior articolo critico (1985), la medaglia d’oro del Tau Sigma Delta Honor Society, USA (1999); un Golden Award (India, 2014); e il Premio Nazionale Selinunte (Italia, 2018). Una mostra retrospettiva del proprio lavoro artistico ‘Abstraction and Light’ si è tenuta all’Alhambra nel 2015.

Newsletter

Guarda anche...

Live Cinema Festival 2018: dal 20 al 23 settembre a Palazzo delle Esposizioni a Roma

Quattro giorni dove macchine, arte e tecnologia si uniscono per diffondere nuovi messaggi, nuovi immaginari …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi