Home | Sony Music | Simone Cristicchi “La prima volta (che sono morto)”
Simone Cristicchi

Simone Cristicchi “La prima volta (che sono morto)”

Sarà in rotazione radiofonica da giovedì 14 febbraio, “La prima volta (che sono morto)”, il brano che Simone Cristicchi presenta alla 63^ edizione del Festival di Sanremo.

In “La prima volta (che sono morto)”, il singolo che anticipa l’uscita, il 14 febbraio, del nuovo disco “Album di Famiglia”, Simone ci racconta, con swing e col suo sorriso surreale, un Paradiso alternativo, dove Pertini gioca ancora a carte e Pasolini gira il suo nuovo film.

Ecco come l’artista racconta il brano:

“Perché attendere l’ultimo momento per accorgerci che la vita che abbiamo vissuto non è quella che volevamo? Una vita terrena c’è sicuramente… una seconda opportunità chissà…Gira voce nell’aldilà possa capitare di giocare a briscola con Pertini, passeggiare con Chaplin, trovarsi persino invitati alla “prima” del nuovo film di Pasolini…e che non ci attenda né Paradiso, né Purgatorio, nemmeno l’Inferno… pare più una scuola serale tipo un corso di aggiornamento, dove impari ad amare la vita in ogni singolo momento. E allora perché perdere altro tempo?”

“La prima volta che sono morto immaginavo fosse uno scherzo ma dopo tre giorni non sono risorto”

 

[nggallery id=210]

 

 

Guarda anche...

Giampaolo Rosselli

Intervista a Giampaolo Rosselli, produttore discografico e talent-scout italiano

Giampaolo Rosselli ospite di Interview, l’ appuntamento musicale di Radio Web Italia ci parla del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi