Home | In Sport | Dramma per Pistorius, scambia la fidanzata per un ladro e la uccide
Oscar Pistorius
Oscar Pistorius

Dramma per Pistorius, scambia la fidanzata per un ladro e la uccide

Dramma in Sudafrica per Oscar Pistorius. L’atleta olimpico e paraolimpico è stato fermato dalla polizia, dopo aver ucciso la fidanzata a colpi d’arma da fuoco nella sua casa di Pretoria. Secondo le prime informazioni, Pistorius avrebbe scambiato la donna per un ladro, ma le circostanze della sparatoria restano confuse.

La polizia si è limitata a dire che la ragazza è stata raggiunta da quattro colpi d’arma da fuoco che l’hanno colpita alla testa e al braccio ed è morta poco dopo. Quando gli agenti sono giunti sul posto era già arrivata un’ambulanza.

I media sudafricani hanno riferito che l’incidente è avvenuto verso le 04.00 del mattino nella sua residenza, nella zona di Silver Lakes. Pistorius è stato fermato dalla polizia e comparirà in giornata davanti alla corte di Pretoria. Sul luogo dell’omicidio la polizia ha trovato una pistola calibro 9.

Primo atleta con due gambe amputate ad aver partecipato alle Olimpiadi, Pistorius gareggia nei 100, 200 e 400 metri piani grazie a due protesi in fibra di carbonio.

Il tragico errore all’alba della festa dei fidanzati di San Valentino avviene in un paese come il Sudafrica che ha fra i più alti tassi di criminalità nel mondo e dove le rapine in casa sono una piaga diffusa.

 

[nggallery id=213]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi