Home | Milano | Giardini di Mirò dopo il Sold Out di Genova prosegue il tour
Giardini-di-Miro-

Giardini di Mirò dopo il Sold Out di Genova prosegue il tour

Suoni acustici, vibrazioni elettroniche, microvibrazione, lenti delay, voci sussurrate.
Un modo per ripercorrere la vicenda dei Giardini di Mirò in un modo diverso, accogliente, caldo e ospitale.
Jukka Reverberi, Corrado Nuccini, Emanuele Reverberi, Laura Loriga presentano “ALONE TOGETHER: una serata coi Giardini di Mirò'”
Il primo disco dei Giardini di Mirò è del 2001, da allora ad oggi abbiamo sempre provato a suonare al massimo del volume possibile.
In sala prove, insieme a qualche amico che veniva a farci compagnia, ci sfidavamo a chi riuscisse a sostenere, per maggior tempo, quella spropositata mole di volume.
Suonare fortissimo era il nostro blues, il suono che veniva dal profondo e portava con sè il brivido del fare musica.
Oggi a distanza di dodici anni, tanti chilometri, moltissimi concerti vogliamo dar voce ad un suono più intimo forse meno roboante ma non per questo meno profondo.

Esiste nel repertorio dei Giardini tutta una serie di canzoni che, per un motivo o per l’altro, non hanno trovato posto in scalette là dove il suono elettrico, noise, pieno di feedback dominava la scena, questo è il momento di dargli spazio.

A distanza di tempo e in attesa di rivalvolare gli amplificatori per nuove scorribande vogliamo condividere con voi un momento di intimità.

20 marzo 2013 – Milano – OCA (Officine Creative Ansaldo)
22 marzo 2013 – Correggio (RE) – I Vizi Del Pellicano
29 marzo 2013 – Rimini – Velvet B-Side
04 aprile 2013 – Campagna (SA) – Zena
05 aprile 2013 – Ancona – Decibel
06 aprile 2013 – Vigonovo (Venezia) – Studio 2
20 aprile 2013 – Firenze – Tender Club
21 aprile 2013 – Vicenza – Panic Jazz Club
26 aprile 2013 – Todi – Teatro Nido Dell’aquila e metterei Todi (PG)
27 aprile 2013 – Saluzzo (CN) – Ratatoj

Guarda anche...

Dance-Explosion-

Dance Explosion 2018: dal 15 al 22 settembre al Teatro Martinitt di Milano

L’appuntamento è ormai dei più attesi, dagli appassionati di danza e non. Perché gli spettacoli …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi