Home | Interviste | Marco Levi ospite su Radio Web Italia presenta “Vietata la riproduzione”
Marco Levi
Marco Levi

Marco Levi ospite su Radio Web Italia presenta “Vietata la riproduzione”

Il cantautore milanese “Marco Levi” ospite ai microfoni di “Interview” – appuntamento musicale di Radio Web Italia – presenta il disco d’esordio dal titolo “Vietata la riproduzione”.

Bando al cantautorato in senso classico, alle liriche auliche e incomprensibili, a esistenzialismi e pessimismi cosmici; la musica è cambiata: ora c’è Marco Levi a cantare storie nude e crude che appartengono a tutti noi.
Irriverenza, ironia, sfacciataggine, cinismo, sadismo, simpatia, ma anche una assolutamente particolare forma di romanticismo: questi gli ingredienti della musica di un cantautore sui-generis, il cui singolo “Non mi diverto”, aveva già dato un assaggio.
Dopo notti, come lui stesso racconta, “passate nei locali milanesi proponendo coinvolgenti spettacoli con canzoni e racconti ispirati alla sua solitudine e al suo inspiegabile insuccesso con le donne”,  dall’incontro con il produttore Lorenzo Magnaghi nasce un’importante collaborazione artistica.
Il risultato è l’album Vietata la riproduzione un titolo che da solo lascia ampio spazio all’immaginazione, ai doppi sensi e preannuncia di che materia sono fatte le undici tracce del disco.
Al centro delle sue parole in musica, personaggi outsider, da Johnny boa, il bambino cicciottello che viene preso in giro dagli amici e non è ricambiato dalla ragazzina di cui è innamorato, al “campagnolo” che vuole solo coltivare i campi; o pantomime degli stereotipi della società moderna che Levi, con mente sagace e pungente ironia, mette a nudo: c’è l’impiegato sottomesso allo stress d’ufficio che trova l’estrema felicità nel fare la pipì nel mare o nel mettersi in pigiama; c’è il vecchio che vuole una badante polacca e va a comprare il viagra in farmacia; e c’è chi diventa gay perché non riesce a far l’amore con la fidanzata.
Un disco d’esordio che mostra il talento compositivo di questo cantautore.
Se tanto tempo fa i menestrelli giravano da una città all’altra narrando storie di principi, marinai, cavalieri, oggi i testi di Marco Levi ci raccontano del nostro amico o di noi stessi, con un’ironia che in realtà serve, più che a farci sorridere, a invitarci a riflettere sulla dura realtà degli anni zero.

In autunno 2012 esce il singolo: Non mi diverto, ovvero una rubrica di consigli
su alcune tra le più appassionanti attività da fare insieme alla persona che si ama, per vincere la noia. Il brano diventa disco Supersonic su radio 105.
Su Youtube si può vedere il video della canzone, firmato da Ivan Merlo, che mette in campo un torneo olimpico del celebre gioco romantico: a chi ride prima.

Barbara Scardilli intervista MARCO LEVI venerdi’ 5 aprile ore 18.00– su Radio Web Italia

Podcast Radio Web Italia

Iscriviti alla Newsletter (17.282)

 

Guarda anche...

Wired-Next-Fest-2018

Wired Next Fest 2018: dal 25 al 27 maggio a Milano

Jungle, Calibro 35, Robin Schulz, Gemitaiz: saranno questi i protagonisti della line up del Wired …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi