Home | Music Event | Dal 1° maggio al 2 giugno la XVIII edizione di InCanto
Giovanna Marini
Giovanna Marini

Dal 1° maggio al 2 giugno la XVIII edizione di InCanto

L’Istituto Ernesto de Martino torna di nuovo protagonista con la XVIII edizione di InCanto, la rassegna di musica che da 18 anni a questa parte si occupa di mantenere viva la canzone sociale e di protesta.  Dal 1° maggio al 2 giugno 2013 nella cornice di Villa San Lorenzo al Prato, a Sesto Fiorentino (FI), si ritroveranno vecchi e nuovi protagonisti della canzone di lotta. Come sempre in nome del Nuovo Canzoniere Italiano, gruppo di artisti, studiosi, intellettuali che ha scritto una pagina fondamentale, e ancora aperta, della musica impegnata.

Anche quest’anno InCanto presenterà musicisti che sono stati influenzati dal lavoro di recupero e di scrittura del Nuovo Canzoniere Italiano. A partire dalla festa del 1° maggio, quando saliranno sul palco Francesca Breschi, il Coro Le Musiquorum, il Coro Novecento, DISINcanto, Alessio Lega, Tiziano Mazzoni, i Suonatori Terra Terra, i Vincanto e Zampognorchestra. Il concerto inizierà alle 12.30 e sarà aperto da un pranzo popolare a sottoscrizione. Nel corso della giornata si parlerà anche della Ginori, della Libreria Edison, della Fnac, con le toccanti testimonianze riguardanti, purtroppo, un lavoro che non c’è più. Nello spazio di Villa San Lorenzo al Prato sarà allestita anche la mostra fotografica di Giuseppe Morandi, “Dio sul tetto e i nuovi angeli”.

InCanto continuerà venerdì 24 maggio alle 21 e 15 con il concerto di Peppe Voltarelli, che si esibirà con Italo Andriani e Paolo Baglioni ne “Il monumento. Canzoni a puntate”,  un racconto in musica tra nuove canzoni, canti tradizionali e omaggi d’autore. Sabato 25 maggio, invece, arriveranno per la prima volta all’Istituto Ernesto de Martino Ginevra Di Marco e Stazioni Lunari con “Canto e libertà”. La serata vedrà protagonista Donna Ginevra, voce femminile dei C.S.I. dal 1993 al 2001, e il carismatico Francesco Magnelli, fondatore dei C.S.I. e protagonista della scena musicale fiorentina degli anni Ottanta, insieme ad  Andrea Salvadori e Luca Ragazzo.

Sabato 1° giugno sarà la volta dei Malasuerte insieme ad Angelo “Sigaro” Conti della Banda Bassotti che racconteranno in musica il disagio e le lotte di oggi. E domenica 2 giugno, Festa della Repubblica, il finale di InCanto con una delle militanti indissolubili del canzone sociale e di protesta: Giovanna Marini. Alle ore 16 verrà presentato il libro “Il tempo della musica ribelle – Da Cantacronache ai grandi cantautori italiani” (di cui sono autore) con gli interventi di Stefano Arrighetti, Giovanna Marini e del sottoscritto. Poi, sempre nella cornice Villa San Lorenzo al Prato, alle ore 17:00 il gran finale: “Un canto lungo 50 anni”, il concerto di Giovanna Marini e Francesco Marini.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi