Home | Gossip | Witherspoon in manette, difendeva il marito ubriaco
Reese Witherspoon
Reese Witherspoon

Witherspoon in manette, difendeva il marito ubriaco

Manette per l’attrice statunitense Reese Witherspoon e il marito Jim Toth. La vicenda risale a venerdì scorso ma è stata riferita dai media Usa solo oggi: la polizia della Georgia aveva fermato ad Atlanta l’auto, guidata dal marito, sulla quale viaggiavano entrambi; per l’uomo è scattato il fermo per guida in stato di ebbrezza mentre lei protestava e ostacolava i controlli.
La coppia è stata poi rilasciata e dovrà rispondere delle accuse davanti ad un giudice.
La Reese, che si trovava ad Atlanta per le riprese di ‘The good lie’, non sarebbe rimasta nell’auto come intimato dagli agenti, affermando di non credere che a fermarli fossero stati veri poliziotti, e si sarebbe lasciata andare ad affermazioni polemiche fra cui la classica ‘lei non sa chi sono io’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi