Home | Tempo d'Europa | Morganti (ELD), Letta vada nei paesi in crisi, non a Berlino
Claudio Morganti
Claudio Morganti

Morganti (ELD), Letta vada nei paesi in crisi, non a Berlino

Bruxelles, 2 maggio 2013. «Anziché andare a Berlino e mettersi subito al servizio della Merkel, Letta sarebbe dovuto andare nei paesi più colpiti dalla crisi, per vedere come sono stati ridotti i popoli europei a causa della cieca austerità tedesca». L’eurodeputato indipendente ELD Claudio Morganti ha commentato così il primo tour europeo di Enrico Letta, che si è concluso oggi a Bruxelles, dove si sono svolti gli incontri con il presidente del Consiglio UE Herman Van Rompuy e il presidente della Commissione europea José Manuel Barroso.

«Pochi giorni fa – ha dichiarato Morganti – sono stato in missione a Lisbona, con la delegazione della commissione economica del Parlamento, e purtroppo ho toccato con mano la disperazione del popolo portoghese, che è anche quella del popolo greco e spagnolo, tutti vittime delle politiche comunitarie che hanno pensato di poter coniugare il rigore con la crescita».

«A Bruxelles, da Letta, abbiamo ascoltato solo parole vuote», ha continuato l’europarlamentare ELD. «Sia Van Rompuy che Barroso – ha sottolineato – hanno ribadito che gli impegni presi sui conti pubblici vanno rispettati e il neo premier, con un approccio scandalosamente democristiano, ha pensato bene di strizzare l’occhio all’Europa senza dire, però, come l’Italia potrà crescere mantenendo l’austerità, a cui, al di là delle finte parole di cortesia, l’UE non intende affatto rinunciare».

 

«Quello che colpisce – ha concluso Morganti – è l’ottusità dell’Europa, che brinda al nuovo governo come al ritorno della stabilità politica nel nostro Paese, quando in realtà esso è il frutto di un inciucio tutto all’italiana, con a capo un altro membro del Bilderberg e della Trilaterale, che non potrà mai portare quel cambiamento chiesto a gran voce dai nostri cittadini».

 

 

 

Guarda anche...

Premio Carlo Magno 2018

Premio Carlo Magno 2018: l’Europa di Emmanuel, il Presidente incantatore di folle

Aquisgrana, 13 maggio 2018. «Emmanuel, tu interpreti l’Europa, appassioni all’Europa. Incarni pazienza ed entusiasmo. Collaborando …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione (page scroll) acconsenti al loro uso. Per informazioni e per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudi